Gasparri contro la Rai: «Con le scuse a Morra ha fatto schifo. L’Annunziata gli ha fatto da badante»

lunedì 30 Novembre 13:02 - di Natalia Delfino
morra rai gasparri

Portare in vigilanza Rai la vicenda Morra, dopo la “vergogna sesquipedale” delle scuse offerte in diretta tv all’esponente grillino, il quale per altro ha utilizzato la ribalta della trasmissione di Lucia Annunziata per reiterare le proprie esternazioni su Jole Santelli, la sua malattia e il voto in Calabria. Dopo la puntata di ieri di In mezz’ora in più su Rai 3, è Maurizio Gasparri a chiedere che la vicenda Morra sia affrontata in Parlamento. Per il senatore di Forza Italia, infatti, ieri è stato segnato il limite della decenza. “Inutile usare perifrasi”, ha commentato Gasparri, “la Rai ha fatto letteralmente schifo”. 

La richiesta di sentire in Vigilanza i vertici Rai

“Credo si debbano sentire in vigilanza i vertici della Rai. Le scuse a Morra date in diretta dall’Annunziata sono una vergogna sesquipedale. Tra l’altro – ha sottolineato Gasparri – nell’occasione Morra si è rivelato ancora di più una persona indegna, rinnovando insulti, provocazioni e polemiche intollerabili”.

Gasparri: “La Rai ha fatto letteralmente schifo”

A questo punto, però, la faccenda non può riguardare più oltre il solo Morra, ma la stessa azienda di Stato. “La Rai – ha sottolineato Gasparri – con questo atteggiamento si è assunta una gravissima responsabilità. Avallando quanto è stato detto senza sostanziali contraddizioni. Sallusti difatti non è stato messo nella condizione di incalzare come avrebbe dovuto Morra e la Annunziata ha fatto da badante di questo sventurato, utilizzando gli spazi Rai come fossero una sua proprietà privata. Morra è stato infimo. Ma la Rai – ha concluso Gasparri – ha fatto letteralmente schifo. Inutile usare perifrasi”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica