Vergogna, Morra straparla ancora della Santelli. E la Rai “grillina” si scusa con lui…

domenica 29 Novembre 17:34 - di Marta Lima

“Come ho detto nel mio intervento in Aula, ho fatto capire, magari con parole che non sono risultate felici per tanti per cui mi posso anche scusare con chi ha sperimentato sofferenze per la malattia, che un popolo deve assumersi le responsabilità delle scelte che fa. In un momento in cui le cose non vanno bene in Calabria, ho richiamato i calabresi alle loro responsabilità”. Non si era pentito, le sue scuse erano virtuali. Nicola Morra, senatore pentastellato, presidente dell’Antimafia, parlando del caso Santelli, a “In mezz’ora in più” su Raitre, con Lucia Annunziata. Parole che fanno ancora più male, con finte scuse, visto che i calabresi vengono ancora una volta “accusati” di aver votato la governatrice scomparsa per un tumore due mesi fa.

L’opposizione all’attacco di Morra sulla Santelli

Le parole di Nicola Morra scatenano l’immediata reazione del centrodestra. “Incassate dalla Rai le scuse per la mancata partecipazione a una trasmissione televisiva, il senatore Morra prosegue con le sue indegne teorie sul voto dei calabresi e su una persona malata di cancro. La sua partecipazione odierna al programma di Lucia Annunziata è stato un nuovo colpo alla memoria del presidente della regione Calabria Jole Santelli, ai malati oncologici e ai calabresi. Affermare che il voto è condizionato laddove siano candidate persone coraggiose seppur malate come lo era la presidente Santelli, equivale a ribadire lo schifo di una teoria che appartiene a regimi per fortuna sepolti dalla storia. A noi che paghiamo il canone è toccato sentire questa follia dagli schermi della tv pubblica. È l’ennesimo intollerabile affronto a chi non c’è più e a chi è rimasto”. Così in una nota, il deputato e capogruppo di Forza Italia in commissione Vigilanza Rai, Giorgio Mule’.

Durissima anche la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini. “Invece di scusarsi, Morra ogni volta che parla aggrava la sua situazione, e oggi ha ripetuto in tv le sue incredibili e offensive argomentazioni contro la candidatura di Jole Santelli alle ultime regionali in Calabria. Nessuno è evidentemente in grado di farlo tornare alla ragione, e dunque oggi più che mai per Forza Italia resta impossibile avere qualsiasi tipo di interlocuzione con un presidente dell’Antimafia totalmente incompatibile col delicato ruolo che ricopre”.

La Rai si scusa col senatore…

In questa Rai a trazione grillina accade anche che, dopo le polemiche, qualcuno senta il bisogno di scusarsi con il senatore per avergli negato un’intervista al programma di Raitre “Titolo V”, nel giorno in cui Morra pronunciò quelle vergognose parole (video) contro la Santelli. Nella lettera di scuse dei vertici Rai a Morra per il rinvio della partecipazione del senatore alla puntata di ‘Titolo V’ del 20 novembre scorso si ribadisce che ”si è trattato di errori dovuti alla concitazione di quelle ore”. Lo ha rivelato la stessa Lucia Annunziata durante la trasmissione ‘Mezz’ora in più’, che oggi aveva come ospite proprio il presidente Antimafia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica