Il professor Palù affonda Crisanti: «Non è un virologo. È un esperto di zanzare, un entomologo»

domenica 18 Ottobre 15:36 - di Giorgio Sigona
Crisanti entomologo

«Crisanti è un entomologo». Lo scontro tra scienziati di ogni peso e misura continua ad essere acceso. I toni sono sempre molto forti. La differenza di giudizio sul coronavirus divide e surriscalda gli animi. Stavolta nel mirino finisce proprio Andrea Crisanti, da molti considerato un catastrofista. È lui ad aver prospettato il lockdown a Natale. Ed è lui che ha avvertito che «siamo arrivati al punto di rottura». Di conseguenza, «le misure non funzionano più e il virus avanza».

Palù: «Crisanti entomologo, ecco chi è»

L’affondo arriva da Giorgio Palù, professore di Neuroscienze all’Università di Philadelphia. È anche presidente della Società europea di Virologia. Chiarisce una volta per tutte il ruolo di Crisanti. Che è il suo allievo chiamato da Londra. Palù ha precisato che Crisanti non è un virologo ma un entomologo, ovvero un esperto di zanzare. Un esperto di valore, va precisato. Basti ricordare gli scienziati dell’ Imperial College di Londra, guidati da lui e impegnati nella creazione di zanzare geneticamente modificate.

«Non ha mai pubblicato un lavoro di virologia»

Il tutto alla trasmissione Primus inter pares su Tv7 Group. «Crisanti è un mio allievo», ha raccontato il professore. «Nel senso che accademicamente l’ho chiamato io da Londra». Il punto cruciale è che «non è un virologo. Non ha mai pubblicato neanche un lavoro di virologia. Negli ultimi dieci anni non ne ha pubblicato neanche uno di microbiologia. Ma è un esperto di zanzare, un entomologo».

Il precedente affondo fatto da Alberto Zangrillo

Nei mesi scorsi ad attaccare l’esperto era stato Alberto Zangrillo: «Fino a qualche tempo Crisanti fa faceva l’entomologo – parassitologo», aveva affermato. «Lo dico senza alcuna vena polemica. Non ha mai raccolto il ramoscello d’ulivo. Preferisce fare una corsa da solista insolentendo dieci persone che, insieme a me, in questi giorni hanno fatto la storia della medicina per confutare le tesi di Remuzzi, Palù e Clementi che va a verificare la carica virale. Vuole fare il fenomeno. Dica la sua verità, poi alla fine faremo le somme».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica