Torna la paura a Parigi: attacco vicino all’ex sede di Charlie Hebdo. In quattro feriti col machete

venerdì 25 Settembre 14:03 - di Redazione
Paura a Prigi

Torna la  paura a Parigi. Terrore nella rue Nicolas Appert, dove si trovava la redazione di Charlie Hebdo. Un uomo armato di un machete ha aggredito almeno quattro persone, due sarebbero gravissime. Un’aggressore, vestito con una giacca a vento senza maniche, pantaloni di tuta neri e scarpe da ginnastica rosse è subito fuggito nella metro. In un primo momento si era parlato di due aggressori in fuga. Poi un uomo è stato arrestato verso le 12.45 nei pressi dell’Opera Bastille con tracce di sangue sui vestiti. Secondo Le Figaro, potrebbe essere uno dei due sospetti ricercati. Ma poi la prefettura della polizia ha fatto sapere: «L’attentatore ha agito da solo».

Parigi, una giovane donna ferita alla testa

La prima accoltellata è una donna, aggredita davanti al disegno delle vittime dell’attacco a Charlie, sul muro accanto all’ingresso della ex redazione. Feriti anche due dipendenti della società di produzione Premières Lignes. Lo ha confermato a Le Monde Luc Hermann, produttore e co-direttore di Premières Lignes. Non si tratta di giornalisti, riporta Le Monde, ma di due dipendenti che lavorano alla produzione e alla post-produzione. Le identità dei due non sono comunque state rese note.

Paura a Parigi: si teme la presenza di un ordigno

In un primo momento c’è stata anche allerta per la possibile presenza di un ordigno esplosivo. L’allarme per il pacco sospetto trovato vicino all’ex sede di Charlie Hebdo, è poi rientrato. Lo ha riferito Bfmtv, sottolineando che i controlli proseguono nelle strade intorno a boulevard Richard Lenoir.

Un testimone ha raccontato a Bfmtv: «Ho sentito delle grida, mi sono affacciato alla finestra e ho visto una giovane donna con una ferita alla testa e del sangue sul viso, era nel panico. Veniva dal palazzo della vecchia sede di Charlie Hebdo».

Confinati migliaia di studenti per precauzione

La municipalità di Parigi ha dato ordine di confinare “per precauzione” migliaia di studenti nelle scuole che si trovano vicino all’ex sede del magazine satirico Charlie Hebdo, nei pressi della quale almeno un sospetto ha accoltellato diverse persone per motivi ancora non chiari. Lo ha riferito la stampa francese, precisando che il provvedimento riguarda cinque scuole dell’11esimo arrondissement e tutte le scuole del terzo e del quarto.

Parigi, il processo per l’attentato a Charlie Ebdo

L’intero quartiere è blindato dalla polizia, che chiede alla gente di evitare il settore. Proprio in questi giorni è in corso il processo per gli attentati di gennaio 2015 che fece 17 morti a Charlie Hebdo e all’Hypercacher di Vincennes. Dieci giorni fa Charlie Hebdo, la cui redazione si trova ora in un luogo segreto e sorvegliato dalla polizia, ha ripubblicato le caricature di Maometto pubblicate per la prima volta in Danimarca. Immediatamente aperta una cellula di crisi al ministero dell’interno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica