Perugia, immigrati all’Eurospin armati di coltello e con il volto coperto dalle mascherine

domenica 27 Settembre 15:49 - di Massimo Baiocchi
Eurospin

Momenti di grande paura a Perugia dove immigrati marocchini hanno fatto irruzione in un supermercato Eurospin. Avevano il volto coperto dalle mascherine e come arma avevano i coltelli. I carabinieri sono riusciti ad arrestare uno di loro, un 52enne marocchino disoccupato e con precedenti. L’hanno preso in flagranza e ora deve rispondere di rapina in concorso.

La rapina al supermercato Eurospin

Il tutto è avvenuto in piena serata, intorno alle ore 20. Due individui che, come detto, avevano nascosto il volto con le mascherine, sono entrati nel supermercato Eurospin di via Settevalli. Sotto la minaccia di coltelli, si erano fatti consegnare 1.500 euro circa, per poi allontanarsi a bordo di un’autovettura, guidata dal marocchino.

L’arresto in flagranza del 52enne marocchino

Il 52enne ha perso il controllo del mezzo. Dopo aver abbandonato l’abitacolo e tentato la fuga, è stato bloccato dai carabinieri. Invece i due complici hanno fatto perdere le proprie tracce.  L’uomo è stato denunciato per il reato di ricettazione, dato che l’auto è risultata rubata a un ottantenne perugino. Gli agenti l’hanno condotto nella Casa circondariale di Perugia.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica