Servizi, Buttafuoco: altro che Moro, il vero statista di riferimento di Conte è Ceausescu

mercoledì 5 agosto 15:54 - di Redazione
Giuseppe Conte

Pian piano, l’affare della lunga mano di Giuseppe Conte sui Servizi si sta allargando. Non solo il Copasir è pronto a chiedere chiarimenti ma anche nell’opinione pubblica la faccenda sta assumendo i contorni di una forzatura intollerabile. Nel giro di pochi giorni quella che la sinistra chiamerebbe “deriva autoritaria” se al governo ci fosse un esponente del centrodestra si è andata rafforzando.

Prima il prolungamento dello stato d’emergenza senza motivo (meno di 50 italiani ricoverati in terapia intensiva per il Covid). Poi il voto per mandare a processo il capo dell’opposizione per un provvedimento condiviso dallo stesso Conte. Quindi la forzatura sulle nomine dei Servizi da prorogare con la scusa dello stato d’emergenza. Tutto allo scopo di prorogare il fedelissimo di Giuseppe Conte Gennaro Vecchione, attuale capo del Dis.

Giorgia Meloni in aula aveva puntato l’indice contro Conte lo scorso aprile urlando: “Ma chi si crede di essere? Xi Jinping?”. E ora Pietrangelo Buttafuoco nella sua rubrica Card sul Quotidiano del Sud torna, dopo la vicenda dei Servizi, a sottolineare le troppe libertà che il premier si sta prendendo. E tutto ciò mentre coloro che da due anni evocavano da sinistra il pericolo fascista non hanno nulla da ridire sullo sfaldamento delle garanzie democratiche. Scrive Buttafuoco: “Altro che Aldo Moro, altro che Padre Pio. Letto il pezzo di Francesco Verderami e Fiorenza Sarzanini sul Corriere dove si scopre che Giuseppe – tomo tomo, cacchio cacchio – nel DPCM ha allungato di quattro anni la permanenza ai vertici degli 007 suoi fedelissimi, si capisce che ben altro è il suo statista di riferimento: Nicolae Ceasuscu, altro che Aldo Moro. E così anche il suo nume tutelare. Più che Padre Pio, visto il suo procedere col favore delle tenebre, Vlad Tepes (in arte Dracula)”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • roberto bassi 6 agosto 2020

    Buttafuoco …… sei da incorniciare per la chiarezza e la Verità che sprizzi da ogni poro

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica