Le Sardine oltre la soglia del ridicolo: attaccano FdI perché ha la Fiamma Tricolore nel simbolo

mercoledì 15 luglio 16:26 - di Giorgio Sigona
sardine

Un misto tra provocazione e non conoscenza né della storia né dei partiti politici. Le Sardine continuano nel loro delirio, credendo di essere portatori del Verbo. Tutto quello che dicono loro è verità, nonostante gli scivoloni e le figuracce come quella rimediata sulla morte di Aldo Moro. Ora, per far piacere agli “amici” di sinistra, attaccano il centrodestra. E lo fanno con argomentazioni da barzelletta, ripetendo il tormentone dell’antifascismo.

Le Sardine contro la Fiamma Tricolore

«Lega e FdI sono noti per sviare sempre la domanda sull’antifascismo», dice Mattia Santori a L’Aria che Tira. E qui arriva la frase incredibile: «Del resto il simbolo di Fratelli d’Italia richiama la Fiamma tricolore e la Lega nei suoi mille trasformismi non ha mai disdegnato una scelta di campo di un certo tipo». Evidentemente il leader delle Sardine non conosce il significato della Fiamma tricolore e pensa che sia un simbolo del Ventennio. O non ricorda bene né cosa sia stato il Msi né la personalità, la cultura, la dialettica del suo leader Giorgio Almirante.

L’attacco al candidato delle Marche

Santori arriva a spiegare che «nelle Marche parleremo di antifascismo perché anche lì il candidato della destra non disdegnava di partecipare alle cene sulla marcia su Roma. E questo credo che sia un insulto alla memoria».

La sinistra può contare… sulle Sardine

Il leader delle Sardine parla poi della possibilità di avere un candidato unitario nel fronte progressista alle prossime elezioni regionali. In sostanza, di ciò che ha auspicato  Nicola Zingaretti.  JIl vuoto di rappresentanza a sinistra ha creato la situazione grottesca in cui Pd e 5 Stelle si implorano o si cercano a vicenda», dice Santori con tono filosofico. «Questo perché non c’è un vero alleato a sinistra. Succede perché la sinistra in questo momento non è rappresentata».

I Cinquestelle non sono graditi

«Nel momento in cui si allargheranno alle istanze come Black Lives Matter, Fridays For Future, Invisibili e Sardine allora non dovremo andare a centellinare alleanze e voti rispetto a una forza come il M5S. Che dalla base è molto più sociale e di sinistra ma nei vertici ha dimostrato di avere esponenti che invece guardano da un’altra parte».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica