Giorgia Meloni spiazza Conte sui migranti. Posta un video che smaschera il voltafaccia del premier 

venerdì 24 luglio 9:41 - di Fulvio Carro
Meloni

Giorgia Meloni toglie la maschera a Giuseppe Conte e lo ridicolizza. Perché le cose dette in Parlamento non si cancellano. Esistono i resoconti ed esistono i video. Ambedue fanno emergere quanto il premier sia capace di dire tutto e il contrario di tutto. Sempre con lo stesso tono, che sa di autocelebrazione e propaganda.

Meloni: «Ecco che cosa diceva conte due anni fa»

Era il 5 giugno 2018. «Metteremo fine al business dell’immigrazione», disse Conte in aula. E giù applausi da parte di Cinquestelle. «L’immigrazione è cresciuta a dismisura sotto il mantello della finta solidarietà». Ancora applausi, con il premier particolarmente soddisfatto.

«E ora è il capo del governo degli sbarchi»

«E questo era il Giuseppe Conte del 2018», dice Giorgia Meloni. «Invece il Giuseppe Conte del 2020 è capo di un governo che il business dell’immigrazione non l’ha fermato proprio per nulla. E che anzi consente che gli sbarchi aumentino. In più gli sbarchi addirittura li favorisce, con una sanatoria per cui chiunque sia entrato illegalmente in Italia può essere regolarizzato. Consente agli immigrati clandestini che violano i nostri confini, di violare anche la quarantena dandosi alla macchia».

Il menefreghismo del governo nei confronti degli italiani

Propaganda e menefreghismo. Sì, l’ammucchiata giallorossa “se ne frega”. «E chi se ne frega, aggiunge con amarezza la Meloni, «se abbiamo bruciato decine di miliardi di euro per impedire che il Covid si diffondesse. Chi se ne frega se abbiamo chiuso per due mesi gli italiani in casa. Le regole valgono per gli italiani mentre per gli immigrati clandestini no. Non è Giuseppe Conte che può fermare il business dell’immigrazione, non è la sinistra».

L’attacco finale sferrato dalla Meloni al premier

«Per fermare gli sbarchi c’è bisogno di una maggioranza e di un governo che credano nella difesa dei confini. C’è bisogno di un governo che creda nella difesa delle regole di questa Nazione». L’affondo finale contro il premier. «Tutto questo non lo può fare Giuseppe Conte», conclude la Meloni. «Chi non crede in quello che fa, ma crede solo nella poltrona, risposte serie non ne può dare».

CONTE E IL BUSINESS DELL'IMMIGRAZIONE

Giuseppe Conte nel 2018 annunciò che avrebbe fermato il business dell’immigrazione clandestina. Dopo due anni ecco il risultato: sbarchi continui, sanatorie e immigrati clandestini che violano la quarantena. La verità è che chi non crede nella difesa dei confini, non potrà MAI fermare questo business!

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 23 luglio 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica