Scanzi: «Di Battista con le sue boiate fa godere come ricci Renzi, Salvini e Meloni» (video)

giovedì 18 giugno 11:12 - di Mia Fenice
Scanzi

L’intervista che Di Battista ha rilasciato a Lucia Annunziata a Mezz’ora in più continua a provocare polemiche. Volano stracci nel Movimento. Tutti sono contro tutti. A scendere in campo in difesa dei grillini è anche Andrea Scanzi. Il giornalista del Fatto quotidiano ha scritto un articolo feroce contro Dibba. «Quello che ho scritto su Di Battista è questo e lo leggo – ha detto – L’uscita di Alessandro Di Battista è un suicidio politico, un harakiri strategico e un regalo a chi odia questo governo e il M5S. Immagino che vedendo l’intervista Renzi, Salvini e la Meloni  abbiano goduto come ricci. Non solo, mi immagino la gioia di Di Maio, Bonafede, Patuanelli che sono lì a sporcarsi e sgobbare dentro una pandemia tra tensioni e responsabilità. E poi arriva Di Battista fresco come una rosa e pontifica dall’alto minandone il lavoro. Sono soddisfazioni».

Scanzi: «Di Battista è controproducente come picconatore»

Scanzi poi attacca. «L’uomo, Di Battista, è certo onesto, passionale e sincero può dire quello che vuole. Ma non è un cittadino come gli altri ogni volta che apre bocca. Così sembra Renzi con Letta, “Conte stai sereno”. Certe cose dovrebbe dirle in privato ai suoi, non in televisione. Può essere come Di Battista una risorsa in un direttorio con altre cinque-sei persone di spicco. Ed è il parere di Di Maio, Taverna, Patuanelli e tanti altri. Ma è del tutto controproducente Di Battista come picconatore a sua insaputa di se stesso e del Movimento. Decida – dice ancora Andrea Scanzi – cosa vuole fare da grande. La smetta con questa boiata del destra e sinistra pari sono. Ammetta che sopravvalutò la buonafede della Lega del governo Conte uno e chieda scusa per aver detto che il vero M5S è quello di paragone. Uno che quando venne cacciato definì nullità i parlamentari grillini». GUARDA VIDEO 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica