Mes, Meloni: «Il 9 dicembre FdI manifesterà a Bruxelles per la sovranità italiana»

giovedì 28 novembre 13:38 - di Mariano Folgori

Mes, Giorgia Meloni annuncia la mobilitazione di Fratelli d’Italia. «Il 9 dicembre FdI sarà a Bruxelles in massa per manifestare e rivendicare la sovranità italiana». E«il fatto che l’Italia è una Repubblica parlamentare e le questioni centrali passano da lì». La leader di FdI lo dice in una conferenza stampa alla Camera. Nella quale è annunciato l’ingresso in FdI del consigliere regionale del Lazio, Antonello Aurigemma, ex FI.

«Aspettiamo Conte in Aula a braccia aperte…».  Così dice Meloni commentando la disponibilità del premier  a riferire in Aula sul nodo del fondo salva-Stati. «Spero», continua la leader di FdI, che prenda le distanze dal  «ministro dell’Economia», il quale ha detto che la riforma del Mes «è inemendabile».

«Lo aspettavamo, Conte, già oggi, ma lui ha fatto sapere che non può. Comunque -spiega Meloni- speriamo che ci venga a spiegare che non è vero quello che il ministro dell’Economia ha detto ieri, e cioè che il Mes sarebbe inemendabile. Noi pretendiamo, come FdI  che il Parlamento italiano possa modificare e decidere su un fondo nel quale l’Italia si impegna a versare 125miliardi di euro, per salvare la banche tedesche. Non si può fare e noi andremo fino in fondo».

Anche Matteo Salvini  si appella al Parlamento sulla vicenda Mes. «Dunque, fermi tutti, ci spiegate in Parlamento quello che volete, e poi votiamo sì o no, ma occorre un altro atto in cui il M5s vota il contrario di quanto fatto in precedenza». «Il Parlamento voti e noi prenderemo atto di quello che deciderà il parlamento che è sovrano, funziona così in democrazia”, ripete Salvini, sottolineando che “noi non abbiamo cambiato idea e voteremo no».

«I nostri legali stanno studiando l’ipotesi di un esposto ai danni del governo e di Conte»

 

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • rino 29 novembre 2019

    Stracciamo quel trattato. Se fosse passato il referendum di Renzi, quel trattato sarebbe stato automaticamente legge dello stato.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica