Mambro e Fioravanti sulla clamorosa perizia: falsificata la storia, noi non eravamo a Bologna

martedì 15 ottobre 16:29 - di Redazione
Mambro

Francesca Mambro commenta i clamorosi risultati della perizia sui resti attribuiti a Maria Fresu: “Speriamo sia l’inizio di una nuova pagina per la storia del Paese. Per le famiglie delle vittime e per tutti coloro che in questi anni hanno cercato di capire cosa fosse davvero successo. Perché se c’è una cosa certa e che io e Valerio Fioravanti non eravamo a Bologna”.

La perizia del Dna disposta nel processo all’ex Nar Gilberto Cavallini ha escluso  che i resti attribuiti a Maria Fresu appartengano effettivamente alla donna rimasta uccisa dalla bomba alla stazione. La notizia di fatto conferma la scomparsa del cadavere della Fresu e l’esistenza di un’altra vittima, che si aggiungerebbe alle 85 del bilancio ufficiale. Una vittima di cui fino a oggi nessuno ha reclamato il corpo.

Mambro e Fioravanti: falsificata una pagina di storia

Anche Valerio Fioravanti ha commentato: “Sarebbe meglio non dire nulla e lasciare agli altri l’imbarazzo. Sono loro che devono parlare, i cultori della teoria ortodossa della storia d’Italia con i fascisti male assoluto, ora sono loro che devono parlare”.

Fioravanti ha aggiunto che quella della Fresu “è una storia vecchia, noi già all’epoca avevamo capito la piega prepotente che stava prendendo il processo di Bologna. Un’assoluta noncuranza rispetto alla logica, rispetto ai dati fattuali, e avevamo capito che questi stavano forzando in tutti i modi, che quella era la loro intenzione. Da allora ci limitiamo a dire con calma che quella non è la verità”.

“Noi siamo obbligati – ha concluso – a dire una volta l’anno che quel processo è stato fatto male. Il nostro modesto contributo ad un’Italia migliore è una volta l’anno ripetere che una pagina fondamentale della storia di questo Paese è stata falsificata. Lo abbiamo fatto sempre con calma, cercando di non essere invadenti, vittimistici o lagnosi. Credo che adesso le cose stiano emergendo nella direzione giusta”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Teresa Goglia 18 ottobre 2019

    Una volta scrivevamo sui muri delle città stragi e complotti portano la firma di Andreotti. Bologna,Italicus e tante altre stragi sono state organizzate dai Servizi deviati .

  • Giuseppe Spinelli 15 ottobre 2019

    Strage di Stato, tutto ciò ne è la conferma

  • In evidenza