Rotondi a Forza Italia: «Rompiamo con i sovranisti e torniamo al 25%, basta pappardelle»

venerdì 30 agosto 9:42 - di Paolo Sturaro

Gianfranco Rotondi insiste. Il suo sogno resta l’area di democristiana memoria. E invoca la rottura con tutte le forze che si richiamano al sovranismo. È diventata quasi un’ossessione. «Via l’alleanza coi sovranisti e Forza Italia torna al 25%», afferma a Radio Cusano Campus. « Sennò l’avventura finisce così. E non è poco: Berlusconi è la storia della Seconda Repubblica. Dopo di lui nella storia già resta Tajani, figura immensa, da solo ha preso il posto della Dc nel Ppe».

«Io parlo ad oggi», continua Rotondi. «Il futuro chi lo conosce. Quando si cantava “cosa resterà di questi anni Ottanta”, chi mai avrebbe immaginato che della Dc sarebbero rimasti tanti Casini e Rotondi?».

«Penso che Forza Italia debba spegnere il ritornello del centrodestra unito, prendere atto che il progetto di Salvini è ben altro, e fare scelte di conseguenza», aveva detto ventiquattr’ore prima. «Lavoro per una Forza Italia che guidi il Ppe e torni ai numeri di un tempo. Perché ciò avvenga è necessario rompere con Salvini e smettere di mandare sui tg la pappardella dell’unità del centrodestra».

«Questa pappardella ci costa la scomparsa politica, perché il centrodestra non esiste più, c’è Salvini e chi vuole lo vota direttamente. Il problema di scelte diverse me lo porrò alle elezioni politiche se Fi manterrà l’alleanza con la destra estrema», conclude Rotondi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Fulvio 30 agosto 2019

    Rotondi è tra gli imbecilli che sono riusciti a trasformare forza italia portandola al lumicino!

  • In evidenza