Ragazzina con uno spillo infilato nei bronchi: salvata al Regina Margherita di Torino

lunedì 5 agosto 13:16 - di Redazione

Salvata con un intervento in endoscopia da uno spillo di 3,5 centimetri infilato nei bronchi. È accaduto all’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino dove nei giorni scorsi una ragazzina era stata ricoverata in Otorinolaringoiatria, struttura diretta da Paolo Tavormina. «Intorno alle 23.30, è arrivata al Regina Margherita trasferita da un altro ospedale una piccola paziente di 13 anni di origine egiziana, alla quale era stata diagnosticata la presenza di un corpo estraneo a livello bronchiale (spillo)», ricostruisce l’ospedale in una nota. La paziente in buone condizioni cliniche è stata dimessa dopo 48 ore.

«Tempestivamente accolta dal Dea del Regina, valutate le condizioni cliniche, è stata visionata la Tac torace, effettuata dall’ospedale di provenienza che dimostrava incuneamento del corpo estraneo tra bronco intermedio e bronco lombare medio destro – proseguono i medici – La ragazzina ha raccontato di averlo inalato accidentalmente, perché teneva lo spillo tra i denti mentre correva. Involontariamente lo aveva ingoiato e le era per di più andato di traverso».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi