I musulmani vanno all’attacco e chiedono l’8 per mille: presto lo Stato finanzierà le moschee?

mercoledì 3 aprile 16:02 - di Ezio Miles

Sono la seconda religione in Italia e vogliono contare di più. I musulmani chiedono l’8 per mille e tornano alla carica pretendendo  un’intesa con lo Stato italiano sulla base dell’articolo 8 della Costituzione. L’intesa con le confessioni acattoliche è infatti propedeutica alla possibilità di accedere al finanziamento pubblico delle religioni.  “Chiediamo dal 1991 un’intesa con lo Stato italiano, ma dall’altra parte è venuta a mancare volontà politica”.  A parlare il presidente dell’Unione delle comunità islamiche d’Italia (Ucoii), Yassine Lafram, in un’intervista ad Aki – AdnKronos International.

Che cosa vogliono gli islamici

Secondo il leader musulmano “c’è un problema reale che riguarda i luoghi di culto in Italia”.  “Non c’è una legge sulla libertà religiosa. L’abbiamo chiesta con forza. Serve per regolamentare l’apertura dei luoghi di culto – dice Lafram -. Non c’è nelle nostre leggi un iter chiaro da seguire e per l’apertura di una moschea bisogna arrangiarsii”. Il musulmano la spara grossa perché la libertà eligiosa non è affatto in pericolo in italia. In realtà l’Ucoii vuole il finanziamento pubblico delle moschee oltre al riconoscimento statale dei matrimini islamici e, dulcis in funo  in fundo, la parificazioni delle scuole musulamane.

I musulmani conoscono i nostri punti deboli

Una bella furbata, no?  Gli islamici residenti in Italia ormai conoscono i punti deboli della nostra sociatà, della nostra cultura, della nistra politica. Sanno bene che il politically correct domina tra le élites ancorché sia ampiamente minoritario nella società.Ma non hanno fretta. Oggi ci provano. Poi faranno una rtirata. Ma domani torneranno all’attacco, puntando sull’indebolimento progressivo della nostra società.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Massimilianodi SaintJust 3 aprile 2019

    Ezio ma cosa ti preoccupa se persino Hitler, nel suo testamento, scrive che era meglio che a Poitiers avessero vinto i musulmani, equiparando la shaaria al nazionalsocialismo in quanto esalta l’eroismo e l’armonia sociale,e criticando i valori cristiani. Poi la Costituzione non può escludere la 2^ religione d’Italia . Inghilterra e francia già riconoscono le corti islamiche.

  • In evidenza

    contatore di accessi