Casalino non si tocca: il M5S vuole abrogare l’Ordine dei giornalisti

martedì 25 settembre 16:24 - di Michele Pezza

L’Ordine dei giornalisti avvia l’istruttoria contro Rocco Casalino? E il M5S abolisce l’Ordine dei giornalisti. Non siete su Scherzi a parte ma sul ben più autorevole (si fa per dire) Blog delle Stellesorta di bollettino ufficiale del MoVimento fondato da Beppe Grillo, che ha correlato le due notizie come se fosse del tutto normale accostare l’atto dovuto da parte dell’ordine dei giornalisti e l’annuncio della ritorsione da parte del più importante partito della coalizione di governo. Ma procediamo per gradi: l’ordine della Lombardia ha avviato un’istruttoria contro il portavoce del premier Giuseppe Conte per verificare, si legge nel relativo comunicato, se le sue dichiarazioni «siano pertinenti, continenti e compatibili con la legge professionale».

È la ritorsione per l’avvio dell’istruttoria sul portavoce di Conte

Una sorta di atto dovuto dopo la divulgazione dell’audio in cui si sentiva Casalino annunciare «megavendetta» contro quei tecnici del Mef  (definiti «una m…a») restii ad allentare i cordoni della borsa per finanziare le promesse elettorali di Di Maio e compagni. Che, invece, manco a dirlo, scorgono nell’iniziativa dell’Ordine un intento politico desumibile, sostengono, dal fatto che «non sia invece arrivata una sola parola sui giornalisti che hanno diffuso il suo audio privato andando contro la deontologia professionale e l’etica giornalistica». E giù una serie di precedenti – dall’articolo sulla Stampa di Jacopo Iacoboni che attribuiva a tale Beatrice Di Maio, rivelatasi poi essere la moglie di Renato Brunetta, ruoli oscuri nell’apparato propagandistico del M5S, a quello di Mario Calabresi sull’incontro (sempre negato dai Cinquestelle) tra Davide Casaleggio e Matteo Salvini per finire ai servizi pubblicati da Corriere, Repubblica e Messaggero relativi ad un presunto taglio di alcuni sms di Di Maio sulla vicenda Marra al tempo dell’inchiesta sulla gestione delle promozioni in Campidoglio da parte dell’amministrazione guidata da Virginia Raggi.

Il Blog delle Stelle: «l’Ordine dei giornalisti è inutile»

«A cosa serve l’ordine dei giornalisti – lamentano ora i grillini – se non sanziona la diffusione delle notizie false e i comportamenti antietici di giornalisti mossi solo da interessi di partito e non dal desiderio di informare i cittadini? A niente. Quindi aboliamolo. Il provvedimento – è la minaccia conclusiva – è già sul tavolo del governo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino1° 26 settembre 2018

    L’occasione non è molto giusta ma coglie due aspetti, interessante l’uno e giusto l’altro !
    Una chiara dimostrazione di un governo che governa e non acconsente a poteri che di fatto sono contro la democrazia informativa! Casalino non m’ispira particolare simpatia ma ha svolto consapevolmente e bene un lavoro egregio, oppure, qualcuno pensa che sia uno schiocchino che non ha fatto altro che la
    -consegna consapevole di un messaggio altrimenti non efficace- ?
    Smantellare l’ordine dei giornalisti ? Ma assolutamente si… fanno il paio della magistratura, un gruppo se ne impossessa e fa fare la danza dell’ippopotamo di walt disney a tutti…giusto smontare il mediapd!

  • Giuseppe Tolu 25 settembre 2018

    Qui mi sa che si stia iniziando a far la pipì fuori dal casino, altro che palle.

    • Giuseppe Tolu 26 settembre 2018

      Vasino, non casino

    In evidenza

    contatore di accessi