L’Atac denuncia la figlia di Asia Argento. Per il bus imbrattato rischia mille euro di multa

mercoledì 29 Agosto 13:33 - di

Nei giorni scorsi l’Atac ha depositato l’esposto contro la diciassettenne Annalou, figlia di Asia Argento e di Morgan, per l’imbrattamento dei sedili di un autobus pubblico. Il gesto era stato poi “rivendicato” sui social dalla ragazza  che, dinanzi al montare della buriana per la sua bravata, si era detta pentita definendo l’atto di vandalismo  una “ragazzata”. Annalou aveva anche detto che gesti del genere non erano poi così strani per i ragazzi della sua età. Ma erano arrivate anche le scuse, con corollario vittimista: “Essere figlia dei miei genitori – aveva scritto su Instagram – non è una colpa”.

Ora la figlia di Asia Argento, l’attrice a sua volta attenzionata dalle cronache di tutti i media per lo scandalo sessuale denunciato da Jimmy Bennett, rischia fino a mille euro di multa in base all’articolo 639 del Codice penale. Il quotidiano Il messaggero, che riferisce oggi sull’esposto Atac, spiega che adesso la ragazza, se i genitori sono d’accordo, potrebbe anche andare a ripulire uno dei bus usati dai romani. Uno di quei mezzi pubblici che sono sempre più vecchi e sgangherati, che non passano mai, che sono pieni di portoghesi maleducati e che, come se non bastasse, sono esposti alle intemperanze di adolescenti capricciosi come Annalou.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bio 4 Settembre 2018

    Non ho parole l’ignoranza e umana non ha limiti povera ragazza chi da giudizi non è certo meglio dei genitori che gli sono stati imposti dalla crudele natura

  • Un patriota 1 Settembre 2018

    La ragazza già sta crescendo bene! D’altronde con i geni di due genitori di quelli che ha non poteva certo nascere una figlia equilibrata. Poveri noi! Tolgono dei figli alle madri che non hanno soldi per assicurare loro il pane ogni giorno, affidandole ad altre famiglie o strutture varie, nonostante l’amore delle loro madri, mentre a queste ragazze le lasciano in balia di sbalestrati. Il mondo alla rovescia.

  • Angela 30 Agosto 2018

    Mille euro soltanto?la punizione dovrebbe essere quella di farle pulire “dove ha sporcato”…e sicuramente ci pensa molte volte prima di fare un’altra imbrattatina…

  • ANNA MARIA STORACI 30 Agosto 2018

    E cosa sono per lei 1000 euro noccioline.

  • Valeria 30 Agosto 2018

    1.000€ di multa e, SE I GENITORI sono d’accordo, potrebbe andare a ripulire i vagoni!
    Lei ha pure dichiarato “non è una colpa essere figlia di…” , ma veramente è una colpa essere vandali!

  • gianfranco 30 Agosto 2018

    La gramigna non può che generare altra gramigna

  • Ben Frank 30 Agosto 2018

    E che sono 1.000 € per ‘sta figlia di … brava donna? La mamma li alza con due po***ni!

  • Alberto Lazzari 30 Agosto 2018

    Solo mille euro? E qualche ceffone come si usava una volta?

  • Andrea 29 Agosto 2018

    Sedili nuovi all’autobus e fattura spedita alla madre piu una penale di 1000 euro per ogni giorno che l’autobus è stato in officina, il tutto piu IVA ovviamente, 7 o 8.000 euro circa

  • lucio 29 Agosto 2018

    Ma sta poverella non ne fa una delle buone, forse anche il tuo nonno ha fotografato il DUCE appeso al gancio di Piazzale Loreto?

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )