A Palermo arriva il faldone di Patronaggio contro Salvini: 50 pagine

venerdì 31 Agosto 12:35 - di

Sono contenute in circa 50 pagine di relazione le accuse al vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini e al suo capo di gabinetto Matteo Piantedosi, indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla nave Diciotti per sequestro di persona, sequestro di persona a scopo di coazione, arresto illegale, abuso d’ufficio e omissione d’atti d’ufficio. Alla relazione il “solerte” procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio ha anche allegato una memoria. Il fascicolo, come apprende l’Adnkronos, è in viaggio da Agrigento per Palermo dove arriverà nella tarda mattinata. A questo punto, il procuratore capo Francesco Lo Voi ha quindici giorni di tempo per valutare l’incartamento e decidere se confermare o ridimensionare l’impianto accusatorio. Gli atti verranno poi vagliati dai tre giudici del tribunale dei ministri di Palermo che hanno 90 giorni di tempo per decidere se ascoltare Salvini (che ha già detto di voler essere ascoltato) e Piantedosi o fare ulteriori accertamenti.

In 50 pagine l’atto di accusa a Salvini

Il tribunale dei ministri è la sezione specializzata del tribunale ordinario competente per i reati commessi dal presidente del Consiglio e dai ministri nell’esercizio delle loro funzioni. Il presidente è Fabio Pilato, 52 anni, che fino a poco tempo fa aveva ricoperto la carica di giudice tutelare proprio presso il tribunale di Palermo. Qui è stato tra gli ideatori del protocollo d’intesa siglato insieme con l’amministrazione comunale di Palermo per garantire l’accompagnamento ai minori sbarcati da soli sulle coste siciliane. Prima ancora si è anche occupato di rifugiati e riconoscimento di status e protezione sussidiaria. L’altro giudice è Filippo Serio che proviene dal tribunale del Riesame. Nel 2011 destò polemiche la sua decisione di annullare l’arresto di un migrante perché l’ordinanza non era stata tradotta in lingua inglese. Inoltre il giudice è stato anche in prima linea nelle inchieste sulle spese pazze dell’Assemblea regionale siciliana. Infine c’è Giuseppe Sidoti che ha una esperienza di magistrato fallimentare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gaetano D'Aloia 3 Settembre 2018

    Patronaggio mi fai vomitare.

  • Aurora De palma 2 Settembre 2018

    In tutta questa storia, avessi sentito una sola parola dai componenti del consiglio dei ministri. NN ua sola parola dal presidente , che si mise in mezzo in altre occasioni pur nn essendo indispensabile secondo: ma ci siamo dimenticati quando all’inizio dell’invasione li si chiudeva, e sono ancora chiusi, nei Cara ? chi ce li metteva? abbiamo dimenticato che fuggivano? e questo nn significherà qualcosa? per esempio coazione?. per esempio sequestro? e per quanto riguarda il l arresto? che dire? avevano manette? NN m’intendo molto di leggi e regolamenti di giustizia, ma penso che questo potrebbe essere un motivo di risposta al sig magistrato

  • roberto 1 Settembre 2018

    sono senza documenti, quindi o vengono trattati come clandestini o non esistono, e se non esistono buttateli a mare, se clandestini rimangono sulla nave , territorio competente dipende la bandiera che batte. I nostri padri e nonni emigravano a patto che si procurassero lavoro e casa tramite ambasciate, non arrivavano con scafisti delinquenti e cellulare ultimo modello

  • rino 1 Settembre 2018

    Salvini, non perdere tempo in chiacchiere, modifica le leggi e blocca le toghe rosse prima che sia troppo tardi. Questa era la priorità per poter cambiare le cose.

  • giacomo 1 Settembre 2018

    Patronaggio….nel suo parrucchino…. ha trovato i possibili reati di invasione e vagabondaggio da parte dei clandestini ?

  • peppa 1 Settembre 2018

    Solo in Italia succedono queste cose!!!!! Bisogna scendere in piazza!!!!

  • Anna Baraldi 1 Settembre 2018

    E questa la chiamiamo GIUSTIZIA??? Un Ministro degli Interni indagato perché si occupa GIUSTAMENTE di tutelare i confini nazionali come fanno tutti gli altri paesi CIVILI e poi c’è lo spacciatore di DROGA QUINDI DI MORTE CHE VIENE RILASCIATO ANZICHÉ ESSERE IN GALERA PERCHÉ LO SPACCIO È IL SUO UNICO SOSTENTAMENTO, NEL CONTEMPO UNA POVERA VECCHIETTA , QUELLA SI CHE NON RIUSCIVA A SOSTENTARSI, VIENE CONDANNATA PERCHÉ SORPRESA A RUBARE UN PEZZO DI PANE!!! Ma a questo punto mi chiedo DOVE STA LA GIUSTIZIA? DOVE SONO I MAGISTRATI SERI, EQUI CHE SANNO FARE VERAMENTE IL PROPRIO LAVORO??? NON ESISTONO PIÙ?? ESISTONO SOLTANTO MAGISTRATI ROSSI CHE PUR DI FARE SCALPORE PER METTERSI IN MOSTRA E DEDICARSI ALLA POLITICA EMETTONO SENTENZE ASSURDE SEMPRE E SOLO A FAVORE DI DELINQUENTI??? URGE UNA RIFORMA DELLA MAGISTRATURA , DELLA GIUSTIZIA DOVE MAGISTRATI SERI, EQUILIBRATI FACCIANO IL LAVORO CHE SONO STATI CHIAMATI A FARE, TUTTI GLI ALTRI , QUELLI CON VARIE VELLEITÀ SI DIMETTANO E SI DEDICHINO AD ALTRO!

  • Lisetta Serra 1 Settembre 2018

    Serve con urgenza una riforma totale della giustizia. A prescindere da questo caso assurdo, servono giudici e leggi che tutelino il nostro paese, la nostra sicurezza, la nostra religione e i nostri valori. I nostri confini fanno parte della sicurezza dell’Italia e devono essere difesi se no… i passaporti a che cosa servono!

  • sergi 1 Settembre 2018

    Non ha fatto sequestro di persona, ma per proteggere gli ITALIANI da tutta quella gentaglia immigranti extra comunitari che sbarca ogni giorno nelle nostre rive, tutti malati con scabbia ed altro.

  • Pino1° 1 Settembre 2018

    Che la magistratura sia malata da molto tempo è cosa fuori di dubbio ! ‘ Generalizzare’ dovendo dire ‘la magistratura’ è sbagliato e doloroso dal momento che so bene che, larga parte del corpo dell’ordinamento non è (corrotto; anzi cancello per parola difficile da trovare, forse va bene ) ammalorato, anzi; evidenzia però la incapacità od impossibilità a creare gli antidoti autonomamente ! L’atteggiamento è quello di ‘buchi neri’, non di satelliti collegati ad un sistema, quindi legate ad un modo d’essere del complesso giudiziario! Così sorgono dall’ombra i roberspierrini incapaci di comprendere quanto, l’azione in loro autonomo compimento, possa far trovare la strada giusta per metterli nuovamente nel recinto che gli assegnarono i padri costituenti e che gli compete ! Essi, fondatori, diedero al ‘complesso giustizia’ forma autoreferenziale e la corazzarono, lasciando incompiuti i vincoli sanzionatori individuali nei confronti dei magistrati ! Vincoli che per l’appunto sono disponibili ma vanno trovati prima che non possa più essere fatto. Ben si comprende che i costituenti videro molto lontano; tranne nel fatto che fossero i magistrati ad inquinare la politica ! Deturpandone per inettitudine della stessa (politica) l’autonomie e protezione ! Se contassimo, non è possibile fare l’elenco in quanto atto aggredibile di per se, quanti giudici e magistrati si sono accomodati in politica, vi preoccupereste perché a quel punto sarebbe ben capibile immediatamente che così tante teste omoacculturate hanno la possibilità di stravolgere un tessuto eterogeneo come quello votato da popolo! Se poi, giungono ad occupare, magari perché cooptati con votazioni a base limitata, il posto apicale di presidente della repubblica ehhhhh allora, il disastro è vicino !

  • Luigi 1 Settembre 2018

    La storia di Martin l’uter King, Socrates, gandi, insegna qualcosa, il mondo va così, solo il tempo e onesto, passa uguale per tutti è non fa sconti.

  • Aldo Barbaro 1 Settembre 2018

    Coraggio Salvini! Hai l’appoggio inconsiderato in chi ancora ritiene di essere ITALIANO!!!!

  • Giovanni Vuolo 1 Settembre 2018

    SCUSATE MA ESSTE IL REATO DI ABUSO D’UFFICIO ANCHE PER I MAGISTRATI? ANZI, UN MAGISTRATO CHE VUOLE INTIMIDIRE UN MINISTRO NELL”ESERCIZIO DEL PROPRIO MANDATO E’ MOLTO DI PIU’: È ATTENTATO E VILIPENDIO DELLA COSTITUZIONE, E’ ALTO TRADIMENTO. IN QUESTA ITALIA DELIRANTE, CI SARÀ QUALCUNO CHE FINALMENTE RIUSCIRÀ A SURROGARE IL CSM , UN’ISTITUZIONE INUTILE E POLITICIZZATA, CHE SI È SEMPRE GIRATA DALL’ALTRA PARTE, INSABBIANDO TUTTO IL POSSIBILE E IMMAGINABILE

  • Enrico Buzzone 31 Agosto 2018

    Devono in qualunque modo rovesciare il governo, se vogliono ritornare a fare i mercanti di schiavi e mettere le mani sulle montagne di soldi come prima, certo con Salvini in mezzo ai piedi non possono fare nulla e stanno perdendo un mare di denaro, complici anche l’Europa.

  • Giuseppe Tolu 31 Agosto 2018

    50 pagine? Le avrà lette tutte?

  • avv. alessandro ballicu 31 Agosto 2018

    il verdetto è già scritto, povero salvini sarà il primo martire cristiano del terzo millennio , incriminato per aver in ottemperanza alla volontà popolare , fatto il proprio dovere tutelando la sicurerezza degli italiani, la sacralità dei confini della patria, la millenaria civiltà cristiana, dalle invasioni barbariche avallate dalla plutocrazia internazionale, dalla ue, dai sinistrorsi di ogni risma accomunati dal buonismo

  • Franz 31 Agosto 2018

    Colpo di Stato all’italiana.Magistrati al di sopra di tutti . Loro decidono i destini dei governi

  • Franco Cipolla 31 Agosto 2018

    Io faccio il magistrato e son politicizzato, per le mie scelte non posso esser condannato e se poi mi accusano io faccio il vago.
    Le accuse le pavento, se non ci sono le invento, vado a simpatia, quello in carcere e l’altro via.
    Dello stipendio non mi lamento, faccio il bello ed il cattivo tempo, appartengo ad una bella casta che decide e basta. Per me non ci sono restrizioni tanto l’Italia e’ piena di minchioni, metto il naso dappertutto e quando devo fodero gli occhi col prosciutto. Si e’ vero son privilegiato speriamo solo che non cambi le cose qualche sciagurato, che intanto per sicurezza ho gia’ indagato.

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )