Mattarella: «I migranti sono i nuovi schiavi. Nessuno si volti dall’altra parte»

lunedì 30 luglio 11:46 - di Stefano Amici

I migranti sono i nuovi schiavi. Non possiamo voltarci dall’altra parte. È l’appello del presidente Sergio Mattarella in un passaggio della sua dichiarazione in occasione della Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani che «ci impone – dice il capo dello Stato – di ribadire la condanna e la battaglia della comunità internazionale contro ogni forma di schiavitù, vecchia e nuova, che rappresenta una delle maggiori vergogne dell’umanità».

Mattarella: i migranti sono i nuovi schiavi

A pochi giorni dalla sferzata rivolta a tutti gli italiani affinché non trasformino il Paese in un Far West, Mattarella sottolinea che l’imponente fenomeno migratorio è il terreno agevole  per queste nuove forme di schiavitù. «Ogni giorno migliaia di persone pongono a rischio la propria vita e quella dei propri cari per mare e per terra, in condizioni disperate; una tragedia figlia delle guerre, della povertà, dell’instabilità dello sviluppo precario, alimentata e sfruttata da ignobili trafficanti di esseri umani, che li avviano a un futuro di sopraffazioni: sfruttamento lavorativo, adozioni illegali, prelievo di organi, reclutamento da parte della criminalità organizzata, sfruttamento sessuale». Citando un report dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, poi Mattarella si sofferma sulle cifre: «Sono circa 40 milioni le persone vittime. Di queste quasi 25 milioni sono costrette al lavoro forzato e 15 milioni a forme di matrimonio forzato. Numeri impressionanti che hanno spinto le Nazioni Unite ad adottare l’obiettivo di eliminare il traffico di esseri umani entro il 2030. Si tratta di degenerazioni della nostra società, piaghe da sradicare con fermezza che interrogano le nostre coscienze e ci chiamano a una reazione morale, a una risposta adeguata con un maggiore impegno culturale e civile». Un dramma di proporzioni mondiali: «Nessun Paese – sottolinea il capo dello Stato –  è immune da questa sistematica violazione della dignità umana che interpella la responsabilità della comunità internazionale nella sua interezza, rifuggendo la tentazione di guardare altrove». Per l’inquilino del Colle «soltanto la cooperazione può sconfiggere questo fenomeno, con una Unione europea consapevole dei propri valori e delle proprie responsabilità»..

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • salvatore 2 agosto 2018

    basta parlare,presidente degli stranieri.tu non sei presidente dell’italia.poverini sono sciupati,ma guardali tutti maschi super palestrati,bighelloni,fauncazzisti tutti il giorno,non lavorano ,li manteniamo noi e tu ci dici che sono schiavi di che?semmai sono strumenti nelle vostre mani per i vostri luridi commerci.se avessi dignita’,ti saresti dimesso il 4 marzo.

  • Giuseppe Forconi 1 agosto 2018

    E’ triste, molto triste, ma chi li ha voluti ? Non solo lui ma tutti gli altri. Ora come ce li possiamo togliere dalle scatole ? Questo e’ il grande dilemma. Mi dispiace ricordarvi i soliti nomi….. renzi, gentiloni, boldrini, ecc. ecc. hanno affossato l’Italia, hanno tolto a noi e dato a chi non ne aveva diritto, forse per amore cristiano si doveva fare …..ma non nella stratosferica misura in cui l’hanno fatto.

  • Giuseppe Forconi 1 agosto 2018

    Chi cambia facilmente bandiera non puo’ essere una persona coerente e con sani principi. Ma sicuramente dopo un profondo “MEA CULPA” ci si puo’ svegliare e comprendere…… si spera.
    Ad ogni modo che sia tutta l’Europa a condividere questa necessita’ e non solo i soliti fessi…. l’Italia.

  • Pasquale Montemurro 31 luglio 2018

    Finora ha tenuto la testa dall’altro lato per gli Italiani poveri e schiavizzati ed ora invita a girarla per i migranti? Ma lasciasse subito la presidenza della repubblica italiana! E’ un incosciente! Venisse a Bari a dire certe cose agli operai della OM ormai licenziati e senza futuro! Come devono campare queste famiglie? E questo incosciente si preoccupa dei migranti? Prima devono essere aiutati gli Italiani! E poi facesse qualcosa di concreto per evitare che mafia e dintorni lucri o sui migranti!

  • FAUSTO 31 luglio 2018

    bravissimo vedo che ci siamo risvegliati dal coma sinistrorso, sta a vedere che tra poco darà ragione a Salvini. Pensa agli italiani che non se la passano proprio bene e debbono convivere con quei buontemponi di migranti vestiti con abiti griffati

  • Dario Albertini 31 luglio 2018

    Al mio non presidente descrivo la situazione della maggior parte del popolo italiano. Si lavora duramente per vedere poi buona parte dello stipendio volatilizzato in tasse e balzelli vari. La pensione da fame forse si potrà avere a 67/68 anni e il tfr dopo due anni. Peggio per i giovani, magari con laurea- dottorato-specializzazione, che o vanno a fare le pulizie o emigrano (100000 ogni anno). Per i nullafacenti immigrati diamo alle bande bianche e rosse 35 euro cadauno al giorno ad libitum. Invito il mio non presidente a prendersi cura dei cittadini italiani, come sancito dalla costituzione confermata a furor di popolo l’anno scorso.

  • Luciano Vignati 31 luglio 2018

    Evidentemente Mattarella ex democristiano ora cattocomunista nel suo delirio ideologico sembra aver perso la bussola. Prima i suoi amici del PD per fare busisnes ne hanno portato in Italia a centinaia di migliaia, ora dopo un disinteresse totale dicono che sono caduti nelle mani delle mafie. Presidente sia coerente almeno una volta nella sua vita. O il PD è complice dei negrieri che fanno la tratta degli schiavi, oppure il problema non esiste.

  • Paolo 31 luglio 2018

    Nessun commento. L’ipocrisia non è mai stata pane per i miei denti…

  • Renata Bortolozzi 31 luglio 2018

    Improvvisamente , prima il Papa e poi Mattarella, si sono accorti che sono schiavi deportati. Qui gatta ci cova.

  • Giovanni Acquaviva 31 luglio 2018

    Ma, mi scusi, presidente… Li abbiamo portati noi in qua? E’ colpa nostra? Se sono i nuovi schiavi, liberiamoli, ma rimandandoli al loro paese, dove potranno darsi da fare per migliorare la situazione! Quanto alla stato che lei rappresenta, se è vero che questi sono schiavi delle organizzazioni criminali, che peraltro conoscete benissimo, cosa aspettate a liberarli?

  • Mauro Garlaschelli 31 luglio 2018

    …mozzarella???…ti venisse mai in mente di parlare dei 5milioni di ITALIANI che se la passano male… o delle vittime di questi schifosi barbari invasori… nn dei rifugiati politici che questo governo ha deciso…finalmente di…dividere dai barbari nn aventi diritto da rimpatriare prima possibile…

  • Brigante nero 31 luglio 2018

    Parole false date per fare politiche di parte cercando di aiutare chi non si può più

  • Carlo Cervini 31 luglio 2018

    E’ proprio vero che la storia di continuo si ripete, con annessi errori ed orrori, contando sulla smemoratezza dei popoli da almeno 10 anni stiamo assistendo al remarche della “capanna dello zio Tom” e questa volta noi italiani siamo protagonisti con Onlus e UE; Bisogna fare subito un blocco navale e impedire in tutti i modi l’imbarco di questi nuovi schiavi…………………

  • mariella albertoni 31 luglio 2018

    Prima schiavi nella loro patri e poi qui in Italia con buonismo falso. E’ semplicemente il ripetersi della schiavitù che i negrieri in tempi passati facevano solo con modalità differenti, ovvero prima li andavano a catturare nel loro territorio africano oggi gli si promette ogni cosa per cui ce li ritroviamo qui. Mi meraviglia che Mattarella non lo sappia (lo sa bene solo che dice il falso).

  • stefano 31 luglio 2018

    io sicuramente mi VOLTO capito mi hai

  • Angela 31 luglio 2018

    Quando andiamo al lavoro la mattina presto e vediamo affacciati dal balcone degli alberghi gli immigrati che aspettano il furgone che porta loro la colazione…Mi dica Presidente:Gli schiavi siamo noi o loro?anche a noi piacerebbe essere serviti,andarcene a zonzo in bici con gli auricolari attaccati allo smartphone,e aspettare la paghetta mensile…tutte cose che fanno i “poveri immigrati schiavi”e noi”liberi cittadini”,se vogliamo farlo lo dobbiamo fare di tasca nostra!!!

  • 30 luglio 2018

    Mr. Mattarella pensa a i 5 millioni di poveri Italiani!! Questo è il tuo dovere ogni persona intelligente conosce il problema di Africa….ma la prima agenda per lei dovrebbe essere la eliminazione della povertà In Italia e no Africa.

    • Angelo Garro 31 luglio 2018

      Il Pres. Mattarella è un i******, lui per primo si è sempre voltato dall’altra parte e come lui i suoi predecessori quando gli invio denunce sulla morte in servizio militare di leva di mio figlio saltato in aria con altri tre commilitoni a Gemona del Friuli. Quattro giovani Alpini 20enni morti assassinati in una caserma di trafficanti di droga, armi e temiamo anche organi umani. Tutti protetti dalle alte gerarchie militari e politiche. Adesso ci siamo rivolti alla nuova compagine di Governo appena eletta, ma anche qui da due mesi non otteniamo risposte. Se ci fosse abbastanza spazio allegherei l’ultima Raccomandata inviata al b******* Mattarella. Sito: http://www.alpinorobertogarro.it (bloccato da mano anonima, ma leggibile)

  • Laura Prosperini 30 luglio 2018

    il pdr non parla d’altro…
    sembra quasi un dipendente di saoros e delle sue (dei rotschild) banche e ong…
    solo che ora, velatamente e senza dettagliare parla di
    nuovi schiavi…gatta ci cova, dove andranno a parare?
    L’Italia agli Italiani! solo a loro!
    estote parati…

  • Fabio 30 luglio 2018

    Ennesima boutade da falso perbenismo….prima ci provano a farci invadere senza se e senza ma, favorendo cricche di amichetti e delinquenti seriali che speculano e si arricchiscono sulla pelle loro e nostra, senza piani seri di accoglienza, piegati al volere della ipocrita Europa, dimenticandosi degli Italiani che arrancano a fatica nella vita quotidiana. Caro presidente se si vuole accogliere seriamente qualcuno in casa propria, prima si sistemano i danni causati agli italiani da decenni di balordaggine politica e poi si pensa agli altri… ma questo sistema fa comodo a chi comanda ed a chi ci ha sempre mangiato sopra “italiani in primis”….siamo un paese ipocrita e poco incline alla legalità purtroppo…

    • Natale 31 luglio 2018

      Sante parole Fabio.

    • Mario 31 luglio 2018

      Sono tutti contro Salvini, ma con la chiusura dei porti e il blocco delle ONG, vuole proprio fare questo, evitare che arrivino i nuovi schiavi. Adesso presidente della Repubblica e il Papa con le loro parole gli danno ragione.

  • Massimiliano Di Felice 30 luglio 2018

    Esistono due gruppi di persone. I primi ricevono dallo Stato vitto, alloggio e paghetta gratis. Ai secondi il medesimo Stato non solo non da un bel niente, ma espropria più della metà dei proventi del proprio lavoro per darli ai primi. E adesso quali dei due sarebbero gli schiavi???

  • giovanna 30 luglio 2018

    Come mai si svegliano tutti ora, il papa, Mattarella. I migranti non sono più i solo “i poverini” da accogliere, ma si argomenta, si disquisisce ci si pone domande e si condanna i trafficanti. Ma guarda un pò sarà un caso…..

  • Gio 30 luglio 2018

    e basta… vedi di parlare degli italiani ogni tanto. Un quarto della popolazione è in povertà, gli immigrati ci stanno mangiando tutto il welfare e ci sottopongono a una valanga di crimini, i giovani scappano, i pensionati sono alla fame… la gente ha le scatole piene degli immigrati e di sentirne pure parlare !!!!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica