Russia 2018: Pelè e Garrincha in mostra all’ambasciata del Brasile

martedì 26 giugno 16:39 - di Redazione

Pelé non si scorda mai. In occasione della 21esima edizione del Campionato del Mondo di Calcio Russia 2018, l’Ambasciata del Brasile in Italia promuove una mostra fotografica dedicata a due tra i più grandi calciatori verdeoro. Pelè & Garrincha è il titolo della rassegna di immagini e video che viene inaugurata il 26 giugno 2018 dalle ore 19 (vernissage su inviti) e che sarà poi visitabile (ingresso gratuito) fino al 27 luglio dalle ore 10 alle ore 17 dal lunedì al venerdì. L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’Associazione Fare Cultura, raccoglie circa quaranta scatti fotografici dei due calciatori brasiliani dal 1958 fino agli anni Novanta, con particolare attenzione alle tre edizioni dei Mondiali vinti dal Brasile (Coppa Rimet, 1958-’62-’70) e all’amichevole di Milano, a San Siro, contro l’Italia nel 1963. “Per l’Ambasciata del Brasile a Roma è un piacere ricordare, in questa mostra, i momenti cruciali delle carriere di due fenomeni del calcio che tanto hanno contribuito a conquistare simpatia e ammirazione per il calcio brasiliano come Pelé e Garrincha – dichiara Antonio de Aguiar Patriota, Ambasciatore del Brasile a Roma -. Non sono pochi coloro che considerano i migliori momenti del calcio come momenti magici che si avvicinano a una vera e propria arte. È in questo spirito che abbiamo riunito, nella Galleria Portinari, alcune fotografie che ritraggono momenti indimenticabili di questo sport, tanto amato da brasiliani e italiani”. “Pelé era puro calcolo e arguzia; la sua continua ricerca dell’eccellenza calcistica lo avrebbe consegnato alla storia del calcio come il primo dei grandi atleti: O Rei. Mané Garrincha, invece, era puro estro e fantasia; con i suoi problemi fisici era la dimostrazione che il vero limite dell’uomo è la semplice normalità”, dice Antonio Lombardo, presidente dell’Associazione Fare Cultura e autore del libro Il passerotto di Magè, dedicato proprio a Garrincha. “I due insieme non hanno mai perso, registrando 35 vittorie e 5 pareggi. La loro strada si divise nel 1966, in Inghilterra, dopo aver vinto l’ultima partita con la Bulgaria, in cui entrambi segnarono, in una perfetta sincronia divergente”. Nel corso della rassegna saranno proiettati anche dei film dedicati alle biografie delle due stelle del calcio brasiliano: Estrela Solitária, Pelé Eterno e Pelé.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi