Nigeriano irregolare semina terrore a Roma: due donne aggredite

6 Mag 2018 19:03 - di Adriana De Conto

Ancora una volta ci troviamo a commentare un’aggressione da parte di un migrante irregolare. Capita ovunque, capita a Roma dove due donne stavano tranquillamente passeggiando lungo via Galilei quando, giunte all’angolo con via Tasso, sono state improvvisamente aggredite, prima verbalmente e poi fisicamente, da un ragazzo nigeriano di 25 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell’ordine. Le donne hanno iniziato ad urlare, il che ha allertato i Carabinieri della vicina Stazione Roma piazza Dante che sono immediatamente corsi in loro aiuto: i militari hanno dovuto fronteggiare la resistenza opposta dal giovane esagitato che ha dato in escandescenze, tentando più volte di colpirli con calci e pugni. Alla fine, il 25enne è stato immobilizzato e arrestato con le accuse di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Due Carabinieri sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale San Giovanni Addolorata che li hanno dimessi entrambi con 5 giorni di prognosi per alcune contusioni ed escoriazioni riportate nella colluttazione con il cittadino nigeriano. L’aggressore è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

Giorgia Meloni: “Ecco la mia soluzione”

Duro il commento di Giorgia Meloni sul suo profilo Fb: “A Roma un nigeriano noto alle forze dell’ordine aggredisce due donne e i carabinieri intervenuti per fermarlo. La soluzione della sinistra: approvare una legge per addestrare le forze di polizia “all’uso delle risorse della non violenza”; più soldi per accogliere i clandestini”, è il commento della leader di Fratelli d’Italia che fa riferimento  ad una folle iniziativa di Leu che tenderebbe a disarmare lo forze dell’ordine in nome della non violenza. Ecco, in casi come questi, che si moltiplicano, cosa dovrebbe rispondere una politica sensata? “La soluzione di Fratelli d’Italia è questa – scrive Giorgia Meloni- : rimpatrio immediato per chi entra illegalmente in Italia e per chi viene a casa nostra a delinquere; più soldi alle forze dell’ordine che ci difendono nonostante i deliri dei governi di sinistra”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Benedetto 7 Maggio 2018

    chi ci ha riempito le città di questa feccia un giorno dovrà risponderne ai cittadini… davanti ad una ghigliottina nella pubblica piazza

  • Gio 7 Maggio 2018

    le forze dellì’ordine devono essere autorizzate a sparare a questa feccia immonda voluta dai buonisti maledetti

  • Mino 7 Maggio 2018

    Cara Giorgina, non basta! QUANTO TU PROPONI DOVREBBE RIGUARDARE LA SECONDA FASE DELLA FACCENDA! – Come prima fase, chiunque venga molestato, dovrebbe avere il diritto di rompere le corna al molestatore senza incorrere nei rigori della legge, e con esso anche eventuali presenti che intervenissero ad aiutarlo nell’intento

  • Carpino Vince 7 Maggio 2018

    Monti e uno di quelli che a dato il colpo mortale all’Italia ancora rimane un senatore a vita creat ds napolitano
    Dovrebbero fare scatolette per i gatti di questi parassiti.

  • Mikael Bolshitkov 7 Maggio 2018

    Order the police to shoot criminals of that nature…stop the white glove treatment, you will see criminal actions will stop!! For Christ sake copy The USA, give the police carte Blanche!!!

  • SUGERITI DA TABOOLA