La lite condominiale sfiora la tragedia: mauriziana prende a forbiciate il vicino

21 Mag 2018 13:23 - di Redazione

Dramma sfiorato a Palermo, dove una banale lite condominiale ha rischiato di finire in tragedia. Vecchi rancori, nuove lagnanze e irrisolvibili motivi di dissidio hanno portato un uomo a bussare alla porta di una vicina con cui evidentemente da tempo è in corso un contenzioso. Dalle parole si passa ai fatti quasi subito: e se lui aggredisce, lei si difende e sferra il contraccolpo. Ed è finita con un accoltellamento…

Lite condominiale: una donna ferisce il vicino con le forbici

Stando a quanto fin qui ricostruito dai carabinieri, infatti, tutti si consuma nel giro di pochi, concitati attimi, in una palazzina di piazza Leoni, a Palermo, dove dalle parole si è passati velocemente alle urla, agli insulti, alle minacce e poi ai fatti. E così, pur essendo andato a bussare alla porta della vicina, alla fine è stato l’uomo – un 31enne – a restare ferito, colpito dalla sua vicina, una donna mauriziana di 40 anni. Secondo una prima ricostruzione effettuata dai militari intervenuti sul luogo della lite violenta, l’uomo avrebbe bussato all’appartamento della donna che si trova al piano di sotto e dopo una discussione dai toni accesi l’avrebbe aggredita fisicamente. La donna si sarebbe però difesa afferrando un paio di forbici e colpendo il suo vicino. L’uomo, che sembrerebbe aver riportato una ferita alla mano, è stato portato all’ospedale Villa Sofia dove sono stati refertati la ferita da arma da taglio per lui e qualche contusione anche per la sua “agguerrita” vicina.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA