Gioielliere uccide rapinatore. “Il centrodestra cambierà la legge sulla legittima difesa”

domenica 11 febbraio 12:54 - di Redazione

«La proprietà privata deve essere inviolabile. Nessun cittadino, in qualunque parte d’Italia, dovrebbe temere per la propria vita. In nessun caso chi si difende, con una reazione proporzionata, deve essere considerato alla stregua del delinquente che ha provato a rapinarlo. Il centrodestra considera la riforma della legittima difesa utile e necessaria e per questa ragione l’ha inserita tra i punti del programma col quale vuole governare il Paese dopo le elezioni del 4 marzo». Così Mara Carfagna, portavoce dei deputati di Forza Italia e consigliera comunale a Napoli. «Già in questi anni – prosegue l’esponente azzurra – abbiamo sollecitato la maggioranza a riformarla, ma il Pd, come sempre sordo ai suggerimenti, ha proposto una legge piena di contraddizioni, rabberciata, che, infatti, non è stata approvata». «Bisogna riportare la legalità ovunque. A Frattamaggiore quattro malviventi hanno seminato il panico non solo in una gioielleria, ma, soprattutto, tra la gente, in mezzo ai bambini vestiti in maschera per Carnevale. Provvidenziale è stato l’intervento di un ispettore di polizia fuori servizio, a cui va il nostro più sentito ringraziamento, così come alle Forze dell’Ordine e alla magistratura che hanno già individuato gli altri responsabili», conclude Carfagna.

Il gioielliere indagato riapre il tema della legittima difesa

La rapina di Napoli conclusasi nel sangue con il gioielliere che ha estratto la pistola e ucciso il rapinatore riporta l’attenzione sul reato di legittima difesa. «Questo rischia di diventare uno dei tanti casi di un uomo costretto a difendersi davanti a uno Stato assente e non in grado di garantirne la sicurezza. Il gioielliere ora rischia di essere incriminato pur avendo esercitato la legittima difesa. Una cosa che non sta in piedi». Così l’esponente di Fratelli d’Italia Daniela Santanchè. «Se un malvivente entra in casa mia violando la mia proprietà e magari armato – argomenta la parlamentare – io non posso reagire anzi rischio un incriminazione per eccesso colposo di legittima difesa, come dicono appunto a Napoli: cornuto e mazziato. Non esiste, noi proporremo il condono della pena per tutti i cittadini che hanno esercitato la legittima difesa».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • C. Brandani 12 febbraio 2018

    Il prossimo Governo, sicuramente di centrodestra, dovrà mettere mano alla legge della legittima difesa e modificare, non poco, le possibilità di interpretazione della stessa da parte di cerrta magistratura.

  • Giuseppe Forconi 12 febbraio 2018

    Mi fa piacere vedere che ci si sta svegliando. IL caro governo sempre assente non mette parola, quando invece dovrebbe farsi promotore per una revisione delle leggi e delle regole. E’ chiaro che il cittadino deve avere la possibilita’ di possedere un’arma, naturalmente dopo essere stato scrutinato come persona idonea e frequentare un centro addestramento al tiro. Giustamente ci si lamenta che la criminalita’ gira indisturbata con armi e puo’ tranquillamente uccidere mentre chi viene attaccato deve soccombere e spesso pagare con la galera. Non ci dimentichiamo che siamo in Italia, ma questa Italia ne ha gia’ piene le tasche di tanta indolenza governativa. Giusto quanto detto da Luca .Quindi il 4 Marzo sapete gia’ come agire.

  • Luca 12 febbraio 2018

    Concordo in pieno, aggiungerei il diritto per i cittadini onesti ed incensurati ad ottenere il porto d’armi per la legittima difesa.
    Ad oggi infatti girano armati i soli delinquenti che non hanno nulla da perdere e molto poco da temere.

  • alfonso 12 febbraio 2018

    Speriamo che quando sarete voi al governo cambiate tutte quelle leggi sbagliate. Dato che nel passato non lo avete fatto del tutto. Si parla tanto che dobbiamo pagare le accise sulla benzina, ma neanche il centrodestra ha cancellato questa tassa e altre come questa. Sarà la volta buona che fate ciò che promettete, oppure fate come il centrosinistra che sono i politici più bugiardi del mondo?? Vedremo, voterò ancora per voi, spero che non debba essere l’ultima volta.

    • elonora ferrari 12 febbraio 2018

      le accise le abbiamo solo noi , valgono miliardi . ricordo che al governo berlusconi presente il ministro delle finanze valtellinese ci aveva provato . in un lampo di genio , per non essere volgare , la merkel , la cara cicciona , ha messo il divieto . già perchè sono soldi che incassa lei per sanare i suoi debiti .

    • Bruno Gennatiempo 12 febbraio 2018

      Ho subito 4 furti in casa mentre dormivo, nonostante i sistemi dall’arme e tre cani, in ultimo l’anno scorso io ero assente 4 banditi armi in pugno sono entrati in casa alle 19 di sera hanno picchiato mia moglie è mio nipote e fatto aprire te due casseforti e rubato tutto l’oro, e non è finita una settimana fà un rapinatore si è calato dal tetto e tentava di entrare in casa alle ore 21 di sera, mia moglie sentiva dei rumori e scendeva giù, l’individuo stava cerando di aprire il balcone alle grida di mia mogli fuggiva. Ora se mi entra in casa un rapinatore lo ammazzo non una volta ma dieci volte è ammazzo pure chi lo difende.

  • Mario M. Fornaro 12 febbraio 2018

    Auspico che l’Avv. Alessandro Ballicu abbia ragione e che si veda archiviato il caso del gioielliere di Napoli (ma ho dubbi al riguardo). Come cittadino approvo quelle forze politiche che vogliono la legittima difesa garantita dalla legge senza se e senza ma: se qualcuno mi aggredisce ho diritto di difendermi (in casa e anche fuori casa).

  • Massimiliano Di Felice 12 febbraio 2018

    Sarebbe bene che si liberalizzasse anche il possesso e il porto di armi, visto che clandestini e delinquenti le tengono con sé senza particolari remore. Visto che ormai è il Far West, almeno pari opportunità per tutti…

  • Aldo Barbaro 12 febbraio 2018

    Est modus in rebus ! E’ sacrosanto il principio del diritto all’autodifesa. Però ogni caso deve essere opportunamente valutato ,in particolare: numero dei colpi esplosi , posizione tra sparatore ed aggressore, distanza di sparo .E’ ovvio che se l’aggressore è colpito alle spalle mentre fugge non si
    può parlare di legittima difesa!!!

    • alfonso 12 febbraio 2018

      Da oggi andremo tutti con il metro in tasca, così prima di sparare all’aggressore misuriamo la distanza, a proposito quanto deve essere questa distanza? E ci vuole anche il pallottoliere per contare i colpi sparati, quanto devono essere?

    • Lorenza ceccaroni 12 febbraio 2018

      Vorrei vederla , signor Aldo Barbaro, alle prese con delinquenti che penetrano in casa sua armati e mascherati. Vorrei vederLa di giorno, quando le nostre facoltà mentali sono tutte presenti e soprattutto di notte quando verrà svegliato di soprassalto senza avere la possibilità di radunare tutte le idee ma solo in preda alla paura. Vorrei vederla alle prese con i delinquenti da solo ma anche con la sua famiglia dietro, magari due genitori anziani, o una bella moglie, o un paio di bimbetti, o una figliola adolescente in boccio. Vorrei vederla se saprebbe stare a contare i passi, i colpi , la posizione ecc ecc. Lei, con tutto il rispetto, fa i discorsi di chi non si è mai trovato nella situazione. E per quanto riguarda i colpi alle spalle sono d accordo esclusivamente se i delinquenti non hanno fatto assolutamente altro che portare via beni materiali, mentre se hanno fatto del male a qualche componente della famiglia…… vorrei proprio vederla, anche in questo caso, se la penserebbe ancora così.

  • Antonino Frisone 12 febbraio 2018

    Io credo che molti indecisi come me circa la motivazione se andare a votare o meno ora trovano almeno un valido elemento di convincimento per farlo.

  • avv. alessandro ballicu 11 febbraio 2018

    il gioielliere sarà archiviato già in indagini: la legge sulla legittima difesa, già migliorata dall’ultimo governo di centrodestra, autorizza a sparare contro chi entri palesemente armato, come nel caso de quo, in abitazioni, negozi, uffici e /o botteghe altrui senza autorizzazione, tuttavia condivido la giusta proposta della lega di aumentare i diritti a potersi difendere con armi da parte dei cittadini onesti contro i malviventi

    • Lorenza ceccaroni 12 febbraio 2018

      Grazie avvocato per il chiarimento.

    In evidenza

    contatore di accessi