Mulé (FI): «Con il governo a trazione grillina già persi un milione di posti» (video)

sabato 21 luglio 15:53 - di Redazione

«Dopo soli 50 giorni dal suo insediamento, il governo a trazione grillina si avvia a tagliere il nastro del milione di posti di lavoro persi. Ai guasti sicuri e certificati provocati dal decreto Di Maio si aggiungono i 330mila posti a rischio per il blocco delle opere pubbliche mentre avanza lo spettro dell’Ilva con il suo carico di angoscia e disoccupazione», ha detto il deputato e portavoce di Forza Italia, Giorgio Mulè, a Genova a margine dell’assemblea regionale del partito.

video

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • renata.bortolozzi@tin.it 22 luglio 2018

    Certo che perdere 1 milione di posti di lavoro in due mesi di governo è un’ abilità proprio rara , molto più rara del famoso milione sbandierato da Berlusconi e ripetuto ad ogni tornata elettorale !!! e io gli ho anche creduto per tanto tempo, ora ho il dente avvelenato per essere stata imbrogliata.

  • clamor@vodafone.it 22 luglio 2018

    Un’opposizione seria dovrebbe fare critiche, si, ma costruttive e veritiere. Ma in un mese come possono essere stati persi un milione di posti di lavoro, ci sarà stata forse una invasione di cavallette ? Gli elettori sono abbastanza capaci di capire che certe notizie sono solo frutto di rancore nei riguardi di questo governo e continuare sparando sterili insulti, non farà altro che continuare a far perdere voti a F.I.

  • beniamino.valle@fastwebnet.it 22 luglio 2018

    lasciate lavorare l’esecutivo che sta muovendo i primi passi!

  • Giuseppe Forconi 22 luglio 2018

    Certamente il governo va lasciato in pace di operare come meglio crede in sintonia con le necessita’ dell’Italia. Sicuramente gli oppositori, per pura ripicca, boicotteranno qualsiasi decisione l’attuale governo prenda , pur sapendo dell’importanza delle decisioni.

  • giuseppe imbimbo 22 luglio 2018

    ….li ha contati uno ad uno….c’è da credergli….

  • valeriabalasina@gmail.com 22 luglio 2018

    Incredibile, quando hanno governato (sinistra o FI) che cosa hanno prodotto di positivo nel mondo del lavoro? Se fossero stati tutti così bravi, oggi sarebbero ancora al Governo invece sono tutti a contestare, criticare e ad esporre GRANDI idee, se aveano tutte qst soluzioni, perché non le hanno messe in campo quando erano al Governo?

  • fdesalvo@aconet.it 22 luglio 2018

    Anche il Fiorenzo (senza cognome) vive su un altro pianeta insieme a Di Maio.

  • enzo_altieri@libero.it 22 luglio 2018

    INVECE QUANDO GOVERNO’ BERLUSCONI CI SONO STATI 1MILIONE DI POSTI IN + DI LAVORO chiaccherone che non sei altro.

  • adriano.agostini@fastwebnet.it 22 luglio 2018

    Penso che siano balle. Aspettiamo l’Istat e poi commenteremo.

    • eleonora4198@virgilio.it 22 luglio 2018

      penso signor adriano che l’istat racconti solo balle , 15 anni fa era una cosa seria , ma adesso si inventa le balle che le dicono di dire . quando un istat dice che non nascono bambini dice una fola . chissà come mai le giovani coppie italiane hanno anche tre figli . per l’istat tre uguale uno vero ?

  • Roccoangela60@yahoo.it 22 luglio 2018

    Facciamolo lavorare questo governo ,senza criticarlo a sproposito e a priori,in due mesi si sta impegnando molto,certo può anche sbagliare,ma almeno riconsciamogli che si muove nell’interesse dei cittadini.

  • Cesare Pieraccini 21 luglio 2018

    Ma perche`FI che ormai e`sulla via del tramonto non si da pace e lascia lavorare e`al pari del pd.

  • fiorenzo grillo 21 luglio 2018

    Un inetto che straparla e dice c****** su c******.

    • ose210@gmail.com 22 luglio 2018

      Questo é, volente o nolente, un governo eletto legittimamente dal popolo, quindi tutte le altre forze politiche devono chiudere il becco. Chi spara caz….te deve essere preso a calci e denunciato.

      • brandani43@gmail.com 22 luglio 2018

        Luigi, stai dicendo grosse bugie. Il popolo italiano ha eletto la coalizione di centro-destra non questo governo. Questo governo è stato voluto da Mattarella per non dare di nuovo il comando al solo centrodestra come al contrario avrebbe dovuto.