Trump al contrattacco: «Mi accusano da ogni fronte dopo la bufala Russiagate»

venerdì 5 gennaio 17:54 - DI Redazione

Trump accusa i “Fake news media” e il “falso nuovo libro” di Michael Wolff di «attaccare ogni nuovo fronte immaginabile» dopo che la collusione con la Russia si sta rivelando a suo avviso una “bufala totale”. «Bene, ora che la collusione con la Russia sta dimostrando di essere una bufala totale e che l’unica collusione è tra Hillary Clinton e l’Fbi/Russia, i Fake News Media (Mainstream) e questo falso nuovo libro stanno attaccando ogni nuovo fronte immaginabile. Dovrebbero provare a vincere una elezione. Triste!». Donald Trump si prende poi il merito dei record di Wall Street e accusa i “Fake News media” di quasi ignorarli, sostenendo che con Obama sarebbe stata «la storia più’ grande sulla terra». «Il Dow Jones e’ andato da 18.589 del 6 novembre 2016 ai 25.075 di oggi, per il record di tutti i tempi. È balzato di 1000 punti nelle ultime 5 settimane. Il record di 1000 punti piu’ veloce nella storia. Tutto grazie all’agenda Make America Great Again! Lavoro, lavoro, lavoro Creato un valore di 6000 miliardi di dollari!».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • gccotr@alice.it 8 gennaio 2018

    Tra le “sinistre” e la Verità non c’è mai stato feeling ! La menzogna , l’omissione e la distorsione della Realtà sono elementi costitutivi del pensiero e dell’azione degli individui , dei gruppi , dei media , dei partiti e dei governi di sinistra . Da sempre ed ovunque !
    Certo che la convivenza con l’ipocrisia , la slealtà e la falsità delle “sinistre”è faticosa !!

  • adriano.agostini@fastwebnet.it 6 gennaio 2018

    E’ verissimo: è solo grande invidia e rabbia dei così detti “democratici” che non ci vogliono stare all’azione protezionistica americana di Trump, prima fra tutti (oltre a Obama e compagni) la Merkel. Strana interpretazione della parola DEMOCRAZIA!