Panico all’Eur: passanti attaccati dall’alto, come in “Uccelli” di Hitchcock

Pare che attacchino l’essere umano per difendere i nidi dove, in questo periodo, depositano le uova. Un atto di “legittima difesa”, per restare sul tema di questi giorni, ma lo spavento che i romani si stanno prendendo in questi giorni a seguito delle “picchiate” che le cornacchie effettuano contro le teste di cittadini è davvero grande. Sopratttutto nella zona dell’Eur, particolarmente colpita dal fenomeno delle aggressioni dei volatili che ricordano quelle famosissime raccontate in “Uccelli”, di Alfred Hitchcock.

Secondo quanto racconta oggi Il Messaggero, diverse persone sono state aggredite sotto gli occhi di passanti atterriti e alcune sono addirittura finite all’ospedale per le ferite. In particolare pare che ad aggredire i passanti siano le cornacchie, proprio quelle del film di Hotchcock: colpiscono soprattutto la mattina presto e la sera tardi, quando le strade del quartiere sono meno trafficate.  

Secondo quando spiegato in passato dal direttore scientifico del Bioparco di Roma, non ci sarebbe nessun motivo di particolare pericolo. Per Fulvio Fraticelli, “non è un fenomeno nuovo, accade semplicemente perché questo è il periodo dell’anno in cui i piccoli stanno uscendo dal nido, ed è per questo che i loro genitori sono, diremmo noi, un po’ più apprensivi: attaccano per paura non perché aggressivi. Nella maggior parte dei casi, poi, gli attacchi sono solo dimostrativi. Altre volte, purtroppo, si viene beccati”.