Istat, lieve aumento degli over 50 occupati: per i giovani è sempre crisi nera

Ad aprile netto calo del tasso di  disoccupazione che scende all’11,1% con una riduzione di 0,4 punti  rispetto al mese precedente: stabile al 34% invece il tasso di  disoccupazione giovanile. E si tratta di un dato drammatico L’Istat registra un aumento degli occupati che interessa le persone ultracinquantenni , mentre si registra un calo nelle restanti classi di età. Nel periodo  febbraio-aprile si registra una simile crescita (+0,4%, pari a 82 mila unità) degli occupati rispetto al trimestre precedente con un aumento  che riguarda entrambe le componenti di genere ed è distribuito tra tutte le classi di età ad eccezione dei 35-49enni.

Per quanti riguarda l’inflazione, l’indice nazionale dei prezzi al consumo diminuisce dello 0,2% su base mensile e registra un aumento  dell’1,4% rispetto a maggio 2016 (era +1,9% ad aprile). A spingere il carrello della spesa è  l’aumento del 9,6% dei prezzi della frutta e del 7,4% dei vegetali  freschi rispetto allo stesso mese dello scorso anno per effetto una pazza primavera segnata dal rincorrersi di nubifragi, grandine,  siccità e gelate fuori stagione. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui dati Istat sull’inflazione che scende a maggio ad un  valore tendenziale dell’1,4%.