L’esibizione di Nicoletta Tinti a Italian’s got talent: standing ovation e lacrime agli occhi (video)

E alla fine è arrivata l’esibizione che vale l’ingresso diretto in finale. La performance che lascia tutti a bocca aperto e a occhi lucidi. Commuove, esalta e travolge, pubblico in sala e banco dei giurati di Italia’s got talent, l’esibizione di danza di Nicoletta Tinti in coppia con l’amica Silvia Bertoluzza, che travalica confini spettacolari e riferimenti tersicorei, in nome di una fusione tra due corpi che, insieme, ne fanno uno solo: capaci di ballare semplicemente seduti su un pavimento, ma con una sincronia e una precisione – insomma, in perfetta simbiosi artistica – capaci di volare oltre quella sala. Oltre i limiti fisici. Oltre i traguardi spettacolari.

La danza magica di Nicoletta Tinti a Italia’s got talent

In realtà, infatti, sul finale mozzafiato si è poi scoperto che a ballare erano in due – una con il busto, l’altra con le gambe – e proprio quella impercettibile fusione tra due corpi, due esistenze così diverse capaci di fondersi alchemicamente sul palco di una trasmissione tv, racchiude tutta la magia del talento e la maestria di un’arte al servizio della vita in cui la diversità diventa il valore aggiunto di un’esibizione che va oltre – decisamente oltre – i parametri della gara e della spettacolarità mediatica. Per 5, intensissimi minuti, quei due corpi ballano all’unisono raddoppiando la magia di una danza che, movimento dopo movimento, riesce a far volare oltre quel palcoscenico, oltre l’handicap, oltre i limiti dell’immaginabile, emozionando tutti. Con buona pace di competitor, gara e dati audience…

Pubblico in delirio e giuria in lacrime su Sky Uno

Una lezione di vita, quella impartita e sottolineata dagli applausi in sala e dalla standing ovation dei giurati – tutti, da Bisio alla Littizzetto, passando per l’incontentabile Nina Zilli – stravolti dall’inusuale performance dell’ex atleta della Nazionale italiana di ginnastica ritmica Nicoletta Tinti, che si è presentata al famoso “Talent Show” in onda su Sky Uno per dimostrare le sue abilità. Quella di Nicoletta è stata la danza che ha voluto sfatare il mito del sogno infranto, quello contro cui si è scontrata la ginnasta quando ha perso l’uso della gambe. Gambe magicamente ritrovate sul palco di Italia’s Got Talent, capaci di ballare sulle note di Tchaikovsky: perché la magia della fusione è riuscita. E perfettamente.

Chi è Nicoletta Tinti, ex atleta olimpionica

Nicoletta Tinti è un’ex ginnasta italiana, membro della nazionale di ginnastica ritmica che ha preso parte ai Giochi Olimpici di Atlanta. Nel suo ricco curriculum sportivo figurano i mondiali di Parigi nel 1994, di Vienna l’anno successivo, e di Budapest nel ’96. La Tinti, inoltre, sempre nel 1996, ha vinto il campionato di serie A in squadra con altre atlete e, nello stesso anno, ha partecipato ai Giochi della XXVI Olimpiade. Ma nel 2008 la talentuosa ginnasta è costretta a rinunciare a clavette e sogni di gloria a causa di una ernia discale che la rende paraplegica. Ma lei, esempio di tenacia e di coraggio, di determinazione e passione, nel 2009 consegue la laurea magistrale in ingegneria civile e cominica a lavorare come libera professionista. Non solo: se dal 2013 ad oggi è la danzatrice della Florence Dance Company, nel 2015 fonda con Silvia Bertoluzza la Compaghnia InOltre. Nelle scorse ore, infine, la magistrale e toccante interpretazione sul palco di Sky Uno: l’ultimo traguardo superato e conquistato con amore e dedizione.