25 marzo d’inferno: ecco la mappa per muoversi a Roma con i mezzi o a piedi

Centro di Roma off limits per le celebrazioni Ue. La prefettura ha disposto alcune misure strategiche per il 25 marzo, come strade chiuse al traffico veicolare e pedonale, limitazioni al servizio di trasporto pubblico, con alcune stazioni delle metro chiuse, e il divieto di sorvolo e musei e aree archeologiche chiuse. Circa cinquemila uomini saranno schierati in strada, mentre gli occhi di oltre cento telecamere in più “vigileranno” su cortei e manifestazioni. Due le aree di massima sicurezza, la “Blue zone” quella del Campidoglio, e la “Green zone”, che saranno chiuse al transito veicolare a partire dalle 00.30 della notte tra oggi e sabato (nell’area del Campidoglio) e dalle 7.30, fino a cessate esigenze (nell’area del Quirinale).

Ecco come ci si potrà muovere nella Capitale

Per la giornata di oggi, venerdì 24 marzo, sia la zona blu dell’area Campidoglio sia quella verde, delimitata da via Nazionale, piazza della Repubblica, via Barberini, via Bissolati e via del Corso, saranno totalmente aperte al traffico sia veicolare sia pedonale. Non è prevista nessuna chiusura né di fermate metro, né di negozi e ne di scuole. Sabato 25 marzo, invece, apartire dalle 00.30 sino a cessate esigenze, sarà interdetto il transito privato dei veicoli nell’area Campidoglio (“Blue zone”). Fino alle ore 08.00 sarà consentito, esclusivamente per gli operatori della stampa, l’accesso dal varco n. 1, sito in via Luigi Petroselli altezza via di Ponte Rotto. Sempre sabato mattina, dalle 07.30 e sino a cessate esigenze, il transito veicolare sarà interdetto anche nell’area Quirinale (“Green zone”). Fino alle 11.00 sarà consentito, esclusivamente per gli operatori della stampa, l’accesso dai varchi n. 32 (via della Consulta altezza via del Quirinale) e n. 36 (salita di Montecavallo altezza Piazza del Quirinale). 

Il traffico pedonale

Per quanto riguarda il traffico pedonale, sabato dalle ore 00.30 sino a cessate esigenze l’ingresso nell’area Campidoglio sarà consentito solo agli aventi titolo previa verifica dei presupposti ed effettuazione di controlli di sicurezza. Nella stessa giornata, dalle 07.30 e sino a cessate esigenze, il transito pedonale nell’area Quirinale sarà consentito solo agli aventi titolo previa verifica dei presupposti ed effettuazione di controlli di sicurezza. I residenti e gli ospiti alloggiati in strutture site all’interno delle due zone potranno comunque uscire dalle aree suddette e farvi rientro.

I parcheggi

Entro le 19 di venerdì 24 marzo 2017 tutti i veicoli in sosta (inclusi motoveicoli e ciclomotori) lungo alcune vie dovranno essere rimossi. Anche i cassonetti delle vie percorse dal corteo Eurostop saranno rimossi. Le zone interessate saranno Piazzale Ostiense, via Marmorata e strade limitrofe, Piazza dell’Emporio, lungotevere Aventino e piazza Bocca della Verità. Stessi provvedimenti riguarderanno anche l’area del Campidoglio.

Trasporti pubblici

Anche le linee dei mezzi pubblici subiranno delle importanti modifiche. A partire dalle 00.30 di sabato 25 marzo le fermate e i capolinea dei mezzi di trasporto pubblico presenti nelle due aree “Blue zone” e “Green zone” saranno sospese. Inoltre, la fermata “Colosseo” della metro B e le fermate “Spagna” e “Barberini” della metro A rimarranno chiuse a partire dall’ultima corsa della serata di oggi e per tutta la giornata del 25 marzo. Il capolinea del tram 8 sarà spostato alla fermata sita in via Arenula/Cairoli.

Vie dello shopping e negozi

Nonostante non sia stato emanato alcun provvedimento per la chiusura dei negozi nelle aree di sicurezza, sono molti gli esercenti che hanno deciso di abbassare le serrande o di restare chiusi. Come i commercianti di Testaccio, che sabato verrà attraversato dal corteo Eurostop. Alla manifestazione che da piazza Porta San Paolo arriverà fino a Bocca della Verità attraversando lo storico quartiere romano, a cui hanno aderito anche i sindacati di base e movimento No Tav, sono attese circa 10mila persone. Un corteo che preoccupa residenti e commercianti, che temono danni alle proprie attività.

Trasporto merci

Dalle 06 di oggi e fino alle 24 del 25 marzo sarà vietato il trasporto di merci pericolose (armi, esplosivi, combustibili), in tutta la zona delimitata dalla ztl denominata “anello ferroviario”. Dalla mezzanotte sino alle 24 del 25 marzo 2017 sarà vietato l’accesso di qualunque veicolo adibito al trasporto di merci (compresi quelli di massa inferiore alle 3,5 tonnellate) in tutte le ztl del centro storico.