Agenti Sikh con il turbante: via libera della polizia di New York

Poliziotti anche col turbante a New York: è l’effetto delle nuove regole del dipartimento di polizia della città, che ha autorizzato i propri agenti della comunità Sikh a indossare il tradizionale copricapo al posto del berretto d’ordinanza, purché di colore blu marino e con i simboli del dipartimento. Grazie alle nuove norme, i poliziotti che desiderano farsi crescere la barba per motivi religiosi potranno farlo, sino ad una lunghezza di mezzo pollice.

In maggio un soldato Sikh fu costretto a tagliarsi barba e capelli

L’annuncio è stato dato dal commissario di New York James O’Neill, il quale ha spiegato che il cambiamento mira ad incoraggiare i membri della comunità Sikh ad «arruolarsi nella più grande dipartimento di polizia della nazione». «Un momento di orgoglio» per la nostra comunità, ha risposto l’associazione dei poliziotti Sikh. Finora gli agenti Sikh indossavano il turbante sotto il berretto da poliziotto e non potevano avere la barba. Ma in maggio un soldato Sikh costretto a tagliarsi barba e capelli per entrare nell’esercito Usa aveva ottenuto il diritto ad indossare un turbante mimetizzato e a farsi crescere i capelli.