L’Austria chiude i confini, allarme della Meloni: “Ora l’Italia sarà invasa”

“Chiediamo al Governo di annunciare ufficialmente che, in caso di chiusura delle frontiere da parte dell’Austria, l’Italia chiuderà contestualmente il proprio confine con la Slovenia”. Una richiesta, quella del presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che arriva nel giorno dell’annuncio, da parte dell’Austria, della sospensione degli accordi di Schengen. Secondo la Meloni, “c’è il rischio che le centinaia di migliaia di immigrati provenienti dalla “rotta balcanica” e diretti nel nord Europa saranno dirottati in Italia attraverso i nostri confini orientali”. “Così l’Italia sommerà agli arrivi via mare dal nord Africa anche tutti gli arrivi via terra. Insomma, stiamo per diventare ufficialmente il campo profughi del continente europeo”, conclude la Meloni.

“Siamo il ventre molle dell’Europa”

Nel centrodestra l’allarme sulla possibile invasioni dei migranti rimasti bloccati dall’Austria è pressoché unanime: “L’Italia con la sua frontiera orientale rappresenta, dopo la sospensione di Schengen da parte dell’Austria, il ventre molle di un’Europa che, al di fuori di una retorica politicamente corretta, nei fatti chiude i confini e in certi stati del Nord fa pagare ai migranti le spese per l’accoglienza”, afferma la deputata di Forza Italia, Sandra Savino, commentando la decisione del governo austriaco di ripristinare i controlli alle frontiere. “Lo scenario – afferma Savino – è quello di un Paese, il nostro, che sembra ignorare quanto sta accadendo nel resto del continente e così, mentre tutti gli altri si attrezzano con i conseguenti provvedimenti restrittivi, anche per scoraggiare il flusso di migranti economici, il governo italiano sembra far finta che il confine orientale non esista e che con la visita estemporanea di qualche Ministro tutto si risolva”. Sulla stessa linea anche Matteo Salvini: “L’Austria ha deciso di sospendere il Trattato di Schengen e di tornare a controllare e difendere i suoi confini. Lo stesso hanno appena fatto Svezia e Danimarca. E in Italia? In Italia continuano ad entrare e uscire cani e porci. Tanto abbiamo Renzi, Alfano e Boldrini a difenderci… Presto sarà a un posto di frontiera a documentare la mancanza di qualsiasi controllo”, scrive su Facebook il segretario federale della Lega Nord.