Tra “padroni” e imprenditori meglio “capitano d’industria”. Ma il copyright è del Duce
Tra “padroni” e imprenditori meglio “capitano d’industria”. Ma il copyright è del Duce
Padroni o imprenditori? Ha vinto facile Matteo Renzi nel sottolineare come il lessico utilizzato da […]
Camera, solo un grande bluff i “tagli” della Boldrini agli stipendi del personale
Camera, solo un grande bluff i “tagli” della Boldrini agli stipendi del personale
Alla fine, la montagna ha partorito il topolino. Ci riferiamo ai “presunti” tagli imposti alla […]
Jobs Act: ora anche il Ncd alza la voce. Ma è il ritorno del Cavaliere a fargli paura
Jobs Act: ora anche il Ncd alza la voce. Ma è il ritorno del Cavaliere a fargli paura
Spande ottimismo, Matteo Renzi, sui tempi dell’approvazione del cosiddetto Jobs Act, ma più passano le ore […]

Pregiudicato armato sale in ascensore con Obama: nuova bufera sui servizi di sicurezza (video)

Pregiudicato armato sale in ascensore con Obama: nuova bufera sui servizi di sicurezza (video)

Nuova clamorosa gaffe per i servizi segreti Usa. A un contractor per la sicurezza con una pistola e con tre condanne per assalto e percosse è stato consentito nei giorni scorsi di salire in ascensore con il presidente americano, Barack Obama, in violazione dei protocolli del servizio di sicurezza incaricato di proteggerlo. L’episodio è stato ricostruito dal Washington Post che ha citato alcune fonti, secondo le quali l’episodio è accaduto nelle scorse settimane mentre Obama si trovava ad Atlanta. Il fatto rischia di alimentare le (continua…)


Esteri

Via libera del Senato alle missioni internazionali e alle armi italiane ai curdi: 17 astensioni, no di Sel e M5S

Via libera del Senato alle missioni internazionali e alle armi italiane ai curdi: 17 astensioni, no di Sel e M5S

Il Senato ha approvato la proroga delle missioni internazionali. Il Provvedimento di conversione del decreto legge, già esaminato dalla Camera, ha ottenuto 190 voti favorevoli, 42 contrari (Sel e Movimento 5Stelle) e 17 astensioni. Le spese ammontano a circa 453 milioni di euro per il 2014. La voce principale riguarda i circa 185 milioni stanziati per l’Afganistan. (continua…)


Politica

Ucraina, Meloni al governo: «Basta fare i servi sciocchi. Non dobbiamo più appoggiare le sanzioni»

Ucraina, Meloni al governo: «Basta fare i servi sciocchi. Non dobbiamo più appoggiare le sanzioni»

Non sono bastate le rassicurazioni del governo. Alla Camera, durante l’informativa urgente sulle sanzioni alla Russia, sono emerse tutte le preoccupazioni delle forze parlamentari rispetto alle conseguenze per l’economia italiana. Al ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi che si è soffermata sul tema del gas, garantendo che «il livello di riempimento degli stoccaggi è oggi molto alto, al 94% dello spazio totale disponibile», tutti i relatori hanno ricordato la gravità delle ripercussioni per l’intera economia del Paese. Non tutti, però, poi sono stati coerenti nel giudizio finale sull’adesione italiana alla politica sanzionatoria imposta dall’Ue.  (continua…)


Politica

Ferulli morì per cause naturali: per i giudici i poliziotti “non esercitarono alcuna violenza gratuita”

Ferulli morì per cause naturali: per i giudici i poliziotti “non esercitarono alcuna violenza gratuita”

Michele Ferrulli, il manovale morto per arresto cardiaco nel 2011 mentre gli agenti lo stavano ammanettando a terra non ha subito «alcuna gratuita violenza e il pubblico ministero che aveva chiesto la condanna di 4 poliziotti si è lasciato suggestionare dalla «vox populi» che Ferulli «fosse stato ammazzato di botte». Con queste motivazioni la Corte d’Assise di Milano motiva l’assoluzione di 4 poliziotti, decisa in luglio sostenendo che i «colpi» degli agenti a Ferulli erano necessari per «vincere la resistenza». (continua…)


Interni

Concordia, la verità “a rate” di Domnica: «Un elicottero della Costa portò via un oggetto dalla nave»

Concordia, la verità “a rate” di Domnica: «Un elicottero della Costa portò via un oggetto dalla nave»

Per il comandante De Falco è una bufala, «un’ipotesi da non prendere neanche in considerazione». Per la ballerina Domnica Cemortan, la moldava che era con Schettino la sera del naufragio della Concordia, invece, non c’è dubbio: un elicottero si avvicinò alla Concordia che stava affondando e avrebbe prelevato «un oggetto». (continua…)


Interni

Schiaffo alla Merkel, la Francia si ribella al Patto di Stabilità. Anche Hollande ha sbagliato le stime…

Schiaffo alla Merkel, la Francia si ribella al Patto di Stabilità. Anche Hollande ha sbagliato le stime…

“Garantiamo serietà, ma rifiutiamo l’austerity”. Il concetto espresso dal ministro dell’Economia e delle Finanze, Michel Sapin, nel corso della presentazione del progetto di legge finanziaria 2015, la dice lunga sulle condizioni, davvero disastrose, in cui versa l’economia francese. Anche a Parigi si fanno i conti con la crescita debole di cui soffrono i Paesi dell’eurozona. Nel 2014, il rapporto deficit/pil sarà pari al 4,4%, nel 2015 al 4,3% , nel 2016 al 3,8%. Si tratta di previsioni al ribasso che pongono il governo francese molto lontano dall’obiettivo del 3% che pure Hollande aveva assicurato di poter raggiungere entro il prossimo anno. (continua…)


Esteri

Sondaggio choc di Datamedia: tutto il centrodestra fermo al 27 per cento

Sondaggio choc di Datamedia: tutto il centrodestra fermo al 27 per cento

La politica italiana sta cambiando pelle e a rischiare di restarne addirittura senza è il centrodestra sia che si consideri quello a trazione cosiddetta moderata, Forza Italia e Ncd, sia che si dirotti lo sguardo su quello più hard come Lega e Fratelli d’Italia. I guai maggiori, però, riguarda il primo. Secondo un sondaggio effettuato da Datamedia per il Tempo, i partiti di Berlusconi ed Alfano raggiungerebbero insieme il 15 per cento. (continua…)


Politica

Sul Tfr in busta paga è già bagarre tra governo e sindacati. Gasparri: “Annuncio-truffa”

Sul Tfr in busta paga è già bagarre tra governo e sindacati. Gasparri: “Annuncio-truffa”

Renzi è un bravo comunicatore ma forse dovrebbe ripassare un po’ la lezione di Carl von Clausewitz o quella di Sun Tzu sull’arte della guerra e ricordare che non è saggio aprire un nuovo fronte mentre si sta combattendo su un un altro. Esattamente quel che ha fatto il premier affiancando all’incandescente materia dell’articolo 18 quella, altrettanto rovente, del Tfr (la liquidazione) in busta paga. E infatti è un l’annuncio ha suscitato un vero e proprio vespaio polemico. (continua…)


Economia
SECOLO D'ITALIA - Registrazione Tribunale di Roma n. 16225 del 23-02-1976. Partita IVA/C.F. 10091541002 - Privacy