Il ridicolo intervento in Senato della grillina Floridia: “Condono non vuol dire condono” (video)

2 Dic 2022 12:59 - di Penelope Corrado
Barbara Floridia, condono

“Pensavo che il M5s avesse espresso il peggio durante questi anni. Invece mi sbagliavo, trovano sempre il modo di superarsi nelle boiate. Dico solo una cosa a chi li ha votati: vergognatevi”: questo su Twitter è uno dei commenti “più pubblicabili” sull’intervento surreale di Barbara Floridia, capogruppo in Senato dei grillini. Pensavate che il Movimento 5 stelle non potesse esprimere personaggi più imbarazzanti di Toninelli, Azzolina e Di Maio? Tranquilli, allo sprezzo del ridicolo non c’è mai fine.

«Che ci sia una parola condono in un decreto non significa che ci sia stato un condono. Io sono contro la mafia, che significa? Che sono per la mafia? No, ho detto l’esatto contrario», ha sostenuto convinta la capogruppo pentastellata. Come nota un altro utente su Twitter, siamo “passati dall’analisi logica all’analisi illogica”. Non a caso, la domanda che circola in queste ore è: Floridia andrà a scalzare Toninelli e la Castelli nella classifica dei personaggi più imbarazzanti del Movimento 5 Stelle? Ha tutte le carte in regola per riuscirci.

Floridia destinata a scalzare Toninelli, Azzolina e Castelli

Il problema, come osserva perfidamente più di qualche commentatore è che la pentastellata Floridia fa di professione l’insegnante. “Laureata in lettere moderne ad indirizzo storico. Docente di Lettere presso Scuola secondaria superiore. Sottosegretaria di Stato al Ministero dell’istituzione. Poi ci chiediamo come mai la scuola pubblica è in rovina”, incalza un altro commentatore dettagliando il curriculum della pentastellata.

In Rete è un florilegio di commenti e pernacchie virtuali. «Che ci sia la parola “giurista” nella mia bio, non vuol dire che io sia giurista! Io gioco a tennis. Vuol dire che gioco a tennis? No, è l’esatto contrario!», infierisce un altro follower. La verità, come ha riportato l’ex senatore grillino De Falco è che il governo Conte aveva varato un condono. E nessun volo pindarico può negare l’evidenza dei fatti.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA