Roma, momenti di paura alla Magliana: un immigrato minaccia i passanti con un’ascia

19 Nov 2022 15:39 - di Mia Fenice
Magliana

Momenti di paura ieri pomeriggio in zona Magliana a Roma dove diversi cittadini, tra cui anche un sottufficiale dei carabinieri libero dal servizio, hanno allertato il 112 segnalando la presenza di un uomo che, visibilmente alterato e armato d’ascia, minacciava i passanti nei pressi della pista ciclabile di via Foiano della Chiana. Il militare ha subito fatto allontanare i passanti e, rimanendo in costante contatto telefonico con i colleghi della Centrale Operativa dei Carabinieri del Gruppo di Roma, ha comunicato gli spostamenti dell’uomo in tempo reale agli operatori.

Roma, paura tra i passanti alla Magliana

In pochi minuti sono giunti diversi equipaggi di Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma e della Compagnia Roma Eur che hanno intercettato l’uomo, un 21enne del Bangladesh, riportandolo alla calma. Il 21enne, alla vista dei carabinieri ha lasciato cadere l’ascia a terra ed è stato subito bloccato dai militari. Il fermato è stato quindi denunciato in stato di libertà per i reati di minaccia aggravata e porto abusivo di arma bianca.

Altro caso a Torino

Sono sempre più frequenti gli episodi di persone che vanno in giro a minacciare i passanti. Ieri a Torino si è verificato un altro caso. Armato di ascia ha minacciato in strada un conoscente, poi, alla vista degli agenti allertati dalla vittima, ha nascosto l’arma sotto un’auto e, rifiutandosi di fornire le proprie generalità ha scalciato contro un poliziotto. Protagonista un ventunenne italiano nella cui abitazione, in una successiva perquisizione, i poliziotti hanno trovato nella sua stanza da letto oltre 150 grammi di sostanza stupefacente cannabinoide e un bilancino di precisione. Il giovane, pertanto, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio oltre che denunciato per il rifiuto di fornire le proprie generalità, per minaccia e per la violazione delle norme in materia di armi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA