La Procura di Roma finalmente indaga sui “gretini” per i blocchi del traffico in “difesa” del clima

19 Ott 2022 19:32 - di Lucio Meo

Nuovo blocco degli attivisti di ‘Ultima generazione’, i seguaci di Greta Thunberg, per intenderci, che stamattina sul Gra di Roma, all’altezza dell’Ardeatina in carreggiata esterna, si sono stesi per bloccare le macchine con i loro striscioni. Sul posto è intervenuta la polizia, con la stradale e le volanti della Questura, e a quanto si apprende il blocco è stato subito sciolto. Una dozzina di attivisti è stata allontanata e la viabilità è tornata regolare.

La Procura vuole fare chiarezza sui blocchi stradali per protestare sul clima

Intanto, diversi fascicoli sono aperti in Procura a Roma sui blocchi stradali organizzati negli ultimi mesi su diverse arterie della Capitale e in particolare sul Gra dagli attivisti per il clima. I reati ipotizzati vanno dall’interruzione di pubblico servizio alla manifestazione non autorizzata.

Tra i promotori dei blocchi stradali, che hanno causato ingorghi e proteste da parte degli automobilisti, ci sono proprio gli attivisti di ‘Ultima generazione’ che manifestano contro l’utilizzo di combustibili fossili e che chiedono fra l’altro di incrementare le energie rinnovabili. I vari fascicoli al vaglio dei pm capitolini potrebbero confluire in un’unica inchiesta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA