Gretini ai Musei Vaticani: si “incollano” alla statua di Laooconte per protestare per il clima

18 Ago 2022 15:47 - di Carlo Marini
Gretini, Ultima generazione

I gretini colpiscono ancora: due maldestri seguaci dell’attivista svedese Greta Thunberg, attivisti del movimento Ultima Generazione,  si sono “incollati” stamattina al base del gruppo marmoreo del Laocoonte ai Musei Vaticani per lanciare l’allarme sull’emergenza climatica e sui suoi rischi.

Dopo pochi minuti dall’inizio dell’azione, come raccontano gli stessi attivisti in una nota, l’intera sezione del museo è stata evacuata e alle persone presenti in supporto agli attivisti è stato sequestrato il cellulare. La scelta è ricaduta sulla statua di Laocoonte perché, come lui, spiega la nota, scienziati e attivisti sono i testimoni che cercano di avvertire chi li circonda sulle conseguenze che le azioni di oggi avranno sul futuro.

I due membri dell’organizzazione hanno attaccato le loro mani al Laocoonte ritrovato nel 1506 tra le rovine delle Terme di Tito a Roma, un capolavoro che impressionò enormemente gli artisti rinascimentali, in particolare Michelangelo, che lo definì «un portento d’arte».

«La statua ricorda la triste sorte alla quale andò incontro il sacerdote greco nel tentativo di salvare sé stesso, i propri figli e i cittadini tutti. Nel nostro movimento ci sono genitori, ci sono figli, uniti dalla volontà di spingere il mondo della politica a fare le scelte giuste per arginare il cambiamento climatico prima che sia troppo tardi”, spiega Laura, attivista di Ultima Generazione.

Chi sono i gretini di Ultima Generazione

Gli attivisti hanno fatto appello alla direzione museale e al personale impiegato nei Musei Vaticani affinché si uniscano al coro nel portare le loro richieste al governo. E hanno anche rivolto un appello alla politica rea, secondo loro, di avere “avviato una campagna elettorale nella quale l’ambiente appare come un fantasma, solo sulla base delle sollecitazioni provenienti dal mondo scientifico, e la transizione ecologica è una parola priva di significato concreto”. ‘Ultima Generazione’ ha infine dato appuntamento per il 21 agosto alle 16 al Parco delle energie di Roma dove sarà illustrata l’attività del movimento.

Qualche settimana i gretini di Ultima Generazione fa si erano incollati alla Primavera di Botticelli agli Uffizi, alle “Forme Uniche della Continuità nello Spazio” di Boccioni al Museo del 900 e avevano effettuato un blitz all’Acquario di Genova.  Lo stesso gruppo di attivisti aveva bloccato più volte, nel mese di giugno, le principali arterie stradali di diverse città italiane, tra le quali anche il Grande Raccordo Anulare di Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA