Delirio ambientalista, Di Maio candida la “Greta” italiana Federica Gasbarro per raccattare voti verdi

9 Ago 2022 15:09 - di Monica Pucci

Non sa più dove pescare qualche voto da portare in dote a Enrico Letta per strappargli un collegio davvero sicuro, Luigi Di Maio. Dopo l’annuncio dell’accordo con il Partito italiano Animalista, accreditato più o meno delle sue percentuali bolzanine nei sondaggi, il ministro degli Esteri si getta sull’ambientalismo arruolando la Greta Thunberg italiana, Federica Gasbarro.

Di Maio e la carta ambientalista, la “Greta” di nome Federica Gasbarro

Peccato che nell’agenda Draghi, a lui tanto cara, ci siano alcune opzioni sull’energia, anche a causa della guerra, non esattamente condivise dalle integraliste del clima e dell’ambiente, come il nucleare e il ritorno al carbone durante l’emergenza gas. Oggi, però, Di Maio, secondo quanto apprende l’Adnkronos, dovrebbe dare l’annuncio della candidatura con Impegno Civico della ‘Greta’ italiana Federica Gasbarro, voce ambientalista, intervenuta già in occasione del lancio della creatura politica di Luigi Di Maio, dove ha parlato di tematiche ambientali. Gasbarro si collegherà oggi in diretta Instagram alle con il titolare della Farnesina: potrebbe essere quella la sede dell’ufficialità della candidatura dell’attivista con Impegno Civico.

Una giovane ambientalista con grandi ambizioni…

La Gasbarro ha rappresentato i giovani del suo paese che si battono per un futuro migliore, come unica italiana scelta dalle Nazioni Unite (insieme a Greta Thunberg e ad altri 99 ragazzi) al primo raduno di giovani leader al palazzo di vetro di NY e all’Assemblea Generale durante il vertice per il Clima 2019. Attualmente è rappresentante dei giovani italiani ai negoziati sul clima delle Nazioni Unite di COP26 . Nel 2021 ha avuto l’opportunità di incontrare Sua Santità, Papa Francesco per 3 volte e ha tenuto un discorso in Sua presenza durante l’evento: “incontro Religione e Scienza verso COP26” alla presenza del Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, il Presidente di COP26 Alok Sharma, alte cariche religiose e civili. Lo stesso Di Maio con il quale, oggi, potrebbe decidere di scendere in campo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA