Archeologia: nuovi scavi nella Valle dei Templi di Agrigento e a Segesta con studenti e dottorandi

9 Set 2022 17:41 - di Redazione

Da lunedì 12 settembre, per 4 settimane, due équipes del Laboratorio Saet della Scuola Normale Superiore di Pisa condurranno indagini archeologiche nei siti di Agrigento ed Entella, rispettivamente sotto la direzione scientifica del professor Gianfranco Adornato e della professoressa Anna Magnetto con Maria Cecilia Parra (Università di Pisa), nel quadro delle convenzioni in atto con il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento (direttore Roberto Sciarratta) e con il Parco Archeologico di Segesta (direttore Luigi Biondo).

Nuovi scavi alla Valle dei Templi con studenti e dottorandi

Agli scavi prenderanno parte studenti, dottorandi e assegnisti, contrattisti e tecnici archeologi della Scuola Normale, oltre a tirocinanti delle Università di Pisa, Padova e Roma, che avranno anche occasione di scambi d’esperienze grazie a visite didattiche nei due siti. Contribuiranno alla spese il Comune di Contessa Entellina, che metterà inoltre a disposizione la propria foresteria, e l’Azienda Vitivinicola Donnafugata, che finanzia annualmente il premio di studio “G. Nenci”. Sarà un’esperienza magnifica sul campo in uno dei luogi più fascinosi. Alle consuete attività di scavo, il Laboratorio Saet (Storia Archeologia Epigrafia e Tradizione dell’Antico), affiancherà come sempre iniziative di valorizzazione presso la comunità di Contessa Entellina, partecipando anche al “Bright Night. Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori 2022”, con una visita nella suggestiva cornice del tempio D di Agrigento, come ricosruisce Adnkronos.

Prima Summer School

Dal 26 settembre, inoltre, si svolgerà ad Agrigento la prima summer school della community “Archaeology and Architecture. Methodology and Perspective on Mediterranean Cultural Heritage”, all’interno del network europeo Eelisa, promossa in particolare dalla Scuola Normale, la Scuola Superiore Sant’Anna, la Istanbul Technical University, la Universidad Politécnica de Madrid: proprio per la sua vocazione di scavo-scuola, il progetto del Laboratorio Saet nel sito Unesco di Agrigento è stato scelto per formare la futura generazione di archeologi, architetti e ingegneri sensibile alle nuove sfide sul patrimonio culturale delle città del Mediterraneo. Alle attività di scavo e di didattica parteciperà Ioulia Tzonou, Associate Director degli scavi a Corinto dell’American School of Classical Studies at Athens.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA