Pericolo Venezuela col centrodestra? Gasparri a Calenda: «Zitti voi che state con Maduro»

3 Ago 2022 16:29 - di Redazione
Calenda

«Ridicolo Calenda. Evoca pericolo Venezuela con il centrodestra al governo, quando sono i compagni con i quali si è appena alleato che hanno mantenuto sempre un atteggiamento decisamente ambiguo nei confronti del dittatore Maduro». Il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri zittisce Carlo Calenda che proprio oggi, pur di attaccare il centrodestra, ha evocato il pericolo Venezuela.

Calenda: «Ci portano al Venezuela»

«Meloni – ha detto il leader di Azione fresco dell’accordo con il Pd – non è assolutamente adatta per fare il premier. Non ha governato mai nulla, se non aver fatto il ministro senza portafoglio. Non hanno mai gestito niente e questo è un problema grosso. Ma voi ve lo ricordate Michetti, quello delle bighe? Ma come si governa l’Italia così? Lì il pericolo non è il fascismo, ma il caos. Ci portano al Venezuela».

Gasparri contro il leader di Azione

Parole vergognose che hanno provocato subito la reazione di Gasparri. «Sono stati Pd e i 5S alla Di Maio – ha detto il senatore azzurro – ad essersi astenuti al Parlamento europeo sulla risoluzione sulla crisi in Venezuela. Ma forse Calenda non se ne è accorto, snobbando notoriamente il suo impegno in Europa. Più Calenda parla e più si squalifica».

La reazione di Delmastro

Contro Calenda è sceso in campo anche Andrea Demastro, deputato e capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Esteri. «Suggerisco allo spudorato Calenda che evoca il “rischio Venezuela” in caso di vittoria del centrodestra, di chiudersi in uno stanzino con il suo collega di coalizione Manlio Di Stefano per avere notizie aggiornate sul paese sudamericano». E poi ancora: «Manlio Di Stefano andava in processione in Venezuela per celebrare il dittatore comunista Chavez, Di Stefano definiva Guaidò un golpista e stava al fianco del dittatore criminale Maduro, mentre Fratelli d’Italia chiedeva invano di riconoscere Guaidò. L’Italia – aggiunge – grazie ai compagni di sventura di Calenda, è l’unica Nazione europea che ha fiancheggiato il chavismo e la sua brutale dittatura. C’è chi dice questione di stile, c’è chi dice questione di valigette… ma anche per questo Calenda può chiarirsi con i suoi partner».

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA