Letta perde la bussola: “Viva le devianze”. Legnata della Meloni che “lo stende”in un video

22 Ago 2022 19:22 - di Federica Argento
Meloni Letta devianze

Giorgia Meloni pubblica su Fb un video per rispondere alle accuse surreali montate su sostanzialmente da Enrico Letta, alle quali si è accodata tutta la sinistra. La scelta di pubblicare il video -oscurato- dello stupro di Piacenza e la scelta di potenziare lo sport per i giovani qualora FdI vada la governo sono diventati un combattimento da Fr West. La canea del sinistrume ha sortito il grottesco effetto di condannare il video e non lo stupro in sé e colui che l’ha commesso. L’oggetto della crociata non è diventato lo stupratore ma la Meloni. E sullo sport in quanto strumento privilegiato per combattere le devianze giovanili -come abuso di alcol e droghe- , Letta ha risposto in modo grave:

Sport, Enrico Letta dice : “Viva le devianze”

“Viva le devianze”. Proprio così, avete letto bene: “Evviva le devianze, la forza delle società è data dalla ricchezza delle diversità. Due idee dell’Italia si confronteranno il 25 settembre: la nostra basata sulla libertà delle persone; una società che cerca di includere, crea lavoro e lotta contro le precarietà. L’altra è una società che va per le spicce, dove presunte maggioranze vogliono imporre regole a tutti”. Concetto espresso ai microfoni di Radio Popolare e ribadito in un tweet.

Meloni: “Ma il Pd crede veramente a quello che dice?”

Due attacchi così lunari e strumentali in un sol giorno sono troppi. Giorgia Meloni sceglie pertanto una diretta su Fb per spiegare a quel livello il dibattito politico contro di lei sia scaduto. Il fondo è stato toccato. “Non so se la questione sia insultare per forza Giorgia Meloni; oppure se la questione sia che il partito democratico creda davvero alle cose che sta dicendo è scrivendo“.

Meloni: “Le devianze sono alcol, droga, violenza, Letta ma davvero…”?

La sinistra è insorta  perché secondo loro la pubblicazione di quel video è una lesione della dignità della vittima. “Enrico Letta – lo apostrofa la leader di FdI-  la lesione della dignità non è la condanna di uno stupro, è lo stupro. Perché di questo non parlate. Perché altrimenti rischiate di dover fare i conti con il fatto che la sicurezza delle nostre città è fuori controllo? Anche grazie alle surreali politiche politiche di immigrazione?  Secondo tema ancora più surreale. “Pubblico un video qualche giorno fa dicendo che se Fratelli d’Italia andrà al governo al governo intende investire moltissimo sullo sport, in quanto strumento migliore per combattere fenomeni di devianza giovanile. Faccio l’esempio della piccola Islanda che aveva  tassi altissimi anni fa di tossicodipendenza e abuso di alcol. E che avendo avviato una politica di sostegno allo sport orizzontale per tutti oggi è una delle nazioni  che ha fatto passi da gigante quanto a corretti stili di vita. Risposta di Letta “Viva le devianze” .

Non c’è nulla di positivo nelle devianze giovanili, Letta ha perso il senno

La leader di FdI stenta a credere a queste parole, ma è la pura verità, Letta le ha scritte e pronunciate. “Ora io non lo voglio dire  con  parole mie – attacca Meloni-.  Apro Internet e leggo che per devianze si intendono ‘comportamenti che violano le norme’. Ancora meglio il sito adolescenza.it ci spiega meglio, dal punto di vista  scientifico, il tema in adolescenza il tema delle devianze. Dicendo che nel corso dell’ adolescenza tali comportamenti si possono manifestare con modalità differenti dal disobbedire o mentire,  la violazione delle leggi l’uso e l’abuso di sostanze stupefacenti il vandalismo e la violenza contro la persona. Enrico Letta,  viva le devianze?”. Senza parole. Il segretario del Pd trova che  non c’è nulla di pericoloso nelle “devianze minorili”?. Toglietegli twitter.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA