Berlusconi: «Tutti mi chiedono di candidarmi. Lasciatemi pensare un poco e poi decido»

9 Ago 2022 12:41 - di Fabio Marinangeli
berlusconi

«Sul mio futuro vedremo, oggi parliamo del futuro del Paese, del futuro dell’Italia». Dopo il no alla premiership e ad un eventuale candidatura alla presidenza del Senato «mi hanno assalito tutti quelli del mio partito e anche degli altri partiti, dicendomi “è importante che lei si candidi”. Quindi ho detto lasciatemi pensare un poco e poi decidiamo». Lo ha affermato Silvio Berlusconi, ospite di “Radio 24 Il Sole 24 ore”.

Berlusconi: la nostra fede è nell’Occidente

«Il Partito democratico ha scelto come suo alleato anche chi ha votato contro l’allargamento dell’Alleanza atlantica. Questo non è accaduto 30 o 40 anni fa ma la settimana scorsa nel nostro Parlamento. La nostra fede europeista e occidentale – ha spiegato Berlusconi – è parte della nostra storia a differenza della sinistra. Non abbiamo nulla da dimostrare, i nostri Governi sono sempre stati dalla parte dell’Europa, dell’America, dell’Occidente, dalla parte del mondo libero. E ho avuto l’onore di affermarlo davanti al Congresso degli Stati Uniti. Questo varrà naturalmente anche per il prossimo governo di centrodestra, che avrà una politica rigorosamente atlantista ed europeista. Di questo noi saremo i garanti», ha aggiunto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA