Putin mette in campo il “mostro degli abissi”, il sommergibile nucleare che può colpire a 10mila km (video)

9 Lug 2022 14:48 - di Leo Malaspina

La Nato lo stava monitorando da anni, ma gli esperti di armamenti nucleari erano convinti che il sommergibile più potente dai tempi dell’Urss fosse ancora un’utopia, per la Russia. Che invece, bluffando o meno lo sapremo più in là, annuncia il varo del cosiddetto “mostro degli abissi”, un grande sommergibile a propulsione nucleare con ‘compiti speciali’ di ricerca, esplorazione e soccorso a grande profondità. Secondo la Tass e Interfax, le agenzie ufficiali della Federazione russa, il Belgorod“, dotato di droni sottomarini a lunga autonomia Poseidon, anch’essi a propulsione nucleare, è stato consegnato alla Marina militare russa con una breve cerimonia nei giorni scors.

Putin mette in campo il sommergibile nucleare oiù grande di sempre

Il Belgorod, frutto del Progetto 09825, è stato costruito dai cantieri Jsc Sevmash, che fanno parte della United Shipbuilding Corporation (Usc), il più grande gruppo di cantieristica navale russo. Il sommerbigile avrebbe dovuto essere consegnato nel 2020, ma il progetto ha subito ritardi nel completare tutti i collaudi. Il “Belgorod” invece vuole colpire direttamente negli abissi tramite il Poseidon: un potente siluro con un’autonomia enorme, lungo 24 metri, che si ritiene che possa colpire a oltre 10 mila chilometri di distanza. L’obiettivo è quello di far esplodere un’atomica sott’acqua, scatenando una sorta di colossale tsunami sulle coste avversarie. Millanterie o incubo dell’umanità, come il missile ipersonico “Zodiac”?

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA