Putin spara il missile ipersonico “Zircon”(video) e colpisce un bersaglio a 1000 km vicino alla Norvegia

sabato 28 Maggio 11:40 - di Robert Perdicchi

Le forze armate russe hanno testato un nuovo missile ipersonico, ‘Tsirkon’, che ha colpito un bersaglio situato a una distanza di circa mille chilometri. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Mosca. “Oggi, la fregata di testa del Progetto 22350 ammiraglio della flotta dell’Unione Sovietica Gorshkov ha sparato un missile da crociera ipersonico Tsirkon contro una posizione di bersaglio marittimo nel Mar Bianco dal Mare di Barents”, si legge in una nota del ministero.

La tv russa Zvezda ha aggiunto che la velocità del missile è “così alta da impedire al sistema di difesa aerea dell’avversario di rilevarne l’impatto in tempo”. Il Cremlino ha descritto lo Zircon come un missile “inarrestabile”, con una “traiettoria variabile” per evitare di essere scoperto.

Il missile ipersonico di Putin micidiale arma d’attacco

Quello di oggi è l’ennesimo test dello “Tsirkon”. Il lancio “inaugurale” fu effettuato a gennaio 2020 dalla fregata Admiral Gorshkov nel Mare di Barents, durante il quale il missile centrò un bersaglio a oltre 500 chilometri di distanza negli Urali settentrionali. Uno dei test più impressionanti fu quello del 4 ottobre 2021, con il lancio avvenuto da un sottomarino K-560 Severodvinsk di classe Yasen.

Per via delle sue performance, lo Tsirkon, che oggi sarebbe partito da una nave tra Russia e Norvegia, è ritenuto essere invulnerabile ai sistemi anti-aerei in uso sulle unità navali delle forze armate occidentali, poiché il lasso di tempo fra rilevamento, ingaggio e reazione sarebbe insufficiente ad imbastire una qualsiasi difesa. Nell’estate 2021 è stato firmato il primo ordine da parte delle forze armate russe, mentre a novembre dello stesso anno è iniziata la produzione in serie.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *