Sindaci: Letta, dov’è la vittoria? I numeri dicono che il “campo largo” è solo l’orticello del Pd

27 Giu 2022 15:48 - di Michele Pezza
Letta

Mille di queste vittorie a Enrico Letta, che evidentemente si accontenta di poco. Oppure, è costretto a spacciare per trionfo una sostanziale conferma del suo Pd. Non si fosse votato a Verona, dove per altro solo l’incauto “no” di Federico Sboarina all’apparentamento con altre liste di centrodestra ha consentito al civico Damiano Tommasi di diventare sindaco, davvero non sapremmo a quale successo avrebbe brindato il segretario dem. Al primo turno, la sua coalizione ha perso Palermo senza riuscire a compensarla con la conquista di Genova. E anche ai ballottaggi di ieri, per una Catanzaro espugnata (ma con maggioranza dei seggi al centrodestra) c’è una Barletta perduta, così come per un’Alessandria conquistata c’è una Lucca lasciata al “nemico“.

Letta legga i dati YouTrend

Sì, certo, il centrosinistra ha prevalso anche a Piacenza e Monza. E però se si allarga lo sguardo ai Comuni superiori ai 15mila abitanti andati al voto, si vedrà che se Letta ha vinto, il centrodestra non ha affatto perso. E che a uscirne con le ossa rotte è solo il M5S e, di conseguenza, il campo largo vagheggiato dal segretario del Pd. A sostenerlo non è il Secolo d’Italia, ma una fonte insospettabile come Lorenzo Pregliasco di YouTrend. Il calcolo che ha esposto dagli schermi de La7 è lineare e senza trucchi.

Il M5S rielegge un solo sindaco su 8

Tra Comuni conquistati tra il primo (37) e il secondo turno (21), il centrodestra totalizza 58 sindaci a fronte dei 54 contati alle precedenti elezioni. Il centrosinistra, invece, aggiunge ai 21 Comuni di due settimane fa i 17 ottenuti dal ballottaggio di ieri. Insieme fanno 38 (a fronte dei 48 uscenti). A questi bisogna però aggiungerne 15 ottenuti tra primo (10) e secondo (5) turno dall’alleanza centrosinistra + M5S. Il totale fa 53 e consegna un saldo attivo (+5) rispetto al 2017. Che però diventa un -2 se a questo dato aggiungiamo i 7 sindaci lasciati sul campo dai grillini: degli 8 che avevano ne hanno infatti rieletto solo uno, in provincia di Taranto. Per Letta è tutt’altro che una bella notizia. Anzi, è la conferma che, numeri alla mano, il suo campo largo è solo l’orticello del Pd. E allora, dov’è la vittoria?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA