Ballottaggi, in Lombardia il centrodestra vince più di tutti. E in due città FdI batte Lega e FI

27 Giu 2022 9:04 - di Eleonora Guerra
ballottaggi lombardia

Tredici Comuni al secondo turno: 5 al centrodestra, 4 al centrosinistra, 4 a sindaci civici. È il risultato dei ballottaggi in Lombardia, dove a conti fatti la vittoria va complessivamente al centrodestra e, in particolare, a FdI. In due Comuni, infatti, Mortara, in provincia di Pavia, e Cassano Magnano, in provincia di Varese, i candidati arrivati al secondo turno erano entrambi espressione del centrodestra e a vincere è stato in tutti e due i casi il candidato della Meloni.

Pari e patta per le vittorie simboliche di Monza e Sesto San Giovanni

Il centrosinistra rivendica con forza la vittoria simbolica di Monza, città cui Berlusconi è particolarmente legato sia per la vicinanza con Arcore sia per aver portato la squadra cittadina in serie A. Un legame che non è stato sufficiente a determinare la riconferma di Dario Allevi, sconfitto dal candidato del centrosinistra Paolo Pilotto, che ha ottenuto il 51,21%. Anche il centrodestra, però, può rivendicare una vittoria particolarmente simbolica: quella a Sesto San Giovanni, ex Stalingrado d’Italia. Qui Roberto Di Stefano si è confermato sindaco con il 52,11% dei voti, battendo il candidato del centrosinistra e del M5s Michele Foggetta.

I risultati di Crema e Como

Risultato in continuità con la giunta precedente di centrosinistra a Crema, dove è stato eletto sindaco l’assessore uscente Fabio Bergamaschi, che ha battuto il candidato di centrodestra Maurizio Borghetti. A Como, invece, ha vinto il civico Alessandro Rapinese che con il 55,36% dei voti ha battuto la candidata del centrosinistra Barbara Minghetti, ribaltando un risultato che al primo turno lo vedeva in svantaggio col 27% contro il 39%.

I ballottaggi in Lombardia città per città

Per quanto riguarda gli altri Comuni a Darfo Boario Terme ha vinto Dario Colossi, battendo Paola Abondi: entrambi sono civici; a Abbiategrasso Cesare Francesco Nai del centrodestra ha battuto Alberto Fossati sostenuto da Pd e M5s; a Cernusco sul Naviglio ha vinto il centrosinistra con Ermanno Zacchetti, che ha vinto su Daniele Cassamagnaghi; a Magenta Luca Del Gobbo del centrodestra ha battuto Vincenzo Salvaggio, sostenuto da Pd e civiche; a Melzo ha vinto il civico Antonio Fusè contro il candidato del centrodestra Franco Guzzetti; a San Donato Milanese Francesco Squeri, anche lui civico, ha invece sconfitto il centrosinistra guidato da Gianfranco Ginelli; a Cesano Maderno Giampiero Boccia del centrosinistra ha vinto su Luca Bosio del centrodestra.

I casi di Mortara e Cassano Magnago, dove FdI batte Lega e Forza Italia

Ci sono infine i due casi di Mortara e Cassano Magnago, dove la sfida era tutta interna al centrodestra e vedeva da un lato i candidati di FdI e civiche e dall’altro quelli di Lega e Forza Italia e civiche. In entrambi i casi hanno vinto i candidati di FdI: a Mortara il sindaco è Ettore Gerosa, che ha ottenuto il 75% contro Luigi Tarantola fermo al 25%, e a Cassano Magnago è Pietro Ottaviani che ha ottenuto il 65,6% contro Osvaldo Coghi al 34,4%.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA