Rudolph Giuliani: «Voto manipolato con metodi scientifici, Trump è il vero leader repubblicano»

giovedì 23 Giugno 11:46 - di Fortunata Cerri
Rudolph Giuliani

Il voto per le presidenziali americane è stato davvero truccato? «Trump sin dall’inizio ne era convinto e aveva le prove del furto, così come il sottoscritto. E ne siamo convinti tuttora». Lo ha affermato in un’intervista a La Stampa l’ex sindaco di New York e fedelissimo del tycoon, Rudolph Giuliani, commentando i lavori della Commissione sul 6 gennaio 2021.

Rudolph Giuliani: «Manipolazione attuata secondo metodi scientifici»

«Ci sono migliaia di elettori che sono convinti della stessa cosa, così come ci sono state persone istruite a manipolare il voto, truccare le macchine elettorali, a manovrare il voto per posta», ha proseguito Rudolph Giuliani, sostenendo che ci sia stata «una manipolazione attuata secondo metodi scientifici, schemi concertati, e che non è stato possibile contestare».

«La Pennsylvania è un chiaro esempio del furto»

E l’ex sindaco di NY fa un esempio. «Abbiamo raccolto, attraverso la geolocalizzazione, le prove di alcuni individui che hanno portato nella notte centinaia, migliaia di schede nei seggi. Erano persone pagate per fare questo». E dice dove sarebbe avvenuto: «Penso per esempio alla Pennsylvania, quello Stato è un chiaro esempio del furto».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi