Lollobrigida: «La classe dirigente di FdI è di alta qualità, non valorizzarla in Umbria è assurdo»

venerdì 10 Giugno 11:16 - di Emanuele Valci
Lollobrigida

«La corresponsabilizzazione di Fdl nel governo della Regione Umbria è innanzitutto un’opportunità per assicurare un complessivo buon lavoro all’esecutivo regionale. Non cogliere questa opportunità, fare a meno del primo partito italiano, è una scelta incomprensibile. Avevamo chiesto e non preteso il coinvolgimento nella giunta. Non pretendiamo poltrone. Tuttavia, non valorizzare in ruoli di governo esponenti di qualità di Fdi è un dato negativo per chi amministra la regione e non ne riusciamo a comprendere fino in fondo le ragioni. La nostra classe dirigente è riconosciuta tra le più preparate e di esperienza». Lo ha detto intervistato dal “Corriere dell’Umbria” il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Lollobrigida: puntiamo ai candidati vincenti

In vista delle prossime elezioni regionali e amministrative, Lollobrigida ha sottolineato che Fdi «non ha mai puntato alle candidature di parte ma ai candidati vincenti. Abbiamo sempre fatto questa scelta. Sono gli elettori che danno il giudizio con il loro voto. Quindi vedremo se i sondaggi verranno confermati. In Umbria abbiamo una classe dirigente di alta qualità, i parlamentari Emanuele Prisco e Franco Zaffini e i consiglieri regionali Eleonora Pace e Marco Squarta. Non però non facciamo ricatti. Ma non riconoscere questo è negare la realtà».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *