Aldo Serena eroe fuori campo: interviene mentre un marocchino sfascia la vetrina di un bar (video)

20 Giu 2022 16:59 - di Lara Rastellino
Aldo Serena

Aldo Serena eroe ancora per un giorno, ma stavolta fuori dal tappeto verde di gioco. L’ex attaccante di Inter, Milan e Juventus ha fermato un immigrato marocchino 25enne che, dopo aver smontato il tavolino di un bar, ha brandito l’asta di ferro d’appoggio a mo’ di spranga, e si è messo a sfasciare la vetrina del locale. Così, senza alcun motivo, per il solito gusto di fare danno, o forse per rispondere al commerciante che gli aveva negato le birre che voleva portar via senza pagare…

Aldo Serena interviene coraggiosamente: un marocchino sta sfasciando la vetrina di un bar

Succede tutto la mattina del 16 giugno a Montebelluna, in provincia di Treviso. Una giornata come tante, che il giovane marocchino ha pensato bene di movimentare, forse un po’ per vincere la noia. Un po’ per per sfogare la rabbia ingiustificata del diniego dell’esercente a fargli portar via delle birre senza saldarne il conto. Fatto sta che quel giorno, secondo le ricostruzioni che ha reso sul caso, tra gli altri, il Tgcom24, l’immigrato nordafricano 25enne, dopo essersi regalato il tuffo in una fontana, si è recato al bar sotto i portici di Montebelluna, da dove sperava (chissà perché) di uscire con sotto il braccio un pacco di birre in regalo

Un’aggressione gratuita su cui l’ex calciatore è intervenuto senza pensarci su due volte

Peccato non abbia messo in conto l’intervento di Aldo Serena che, richiamato dal frastuono delle bordate che il giovane ha inferto sulla vetrina del locale, è intervenuto per fermarlo. Il fragore delle sprangate diventa boato, con tanto di voci allarmate in sottofondo, che il video del momento non manca di registrare, inquietantemente… Dal minuto dopo, il video che testimonia l’ingresso in campo del calciatore dopo l’intervento a dir poco falloso del marocchino, sta facendo il giro dei social, mietendo like e consensi. Ma non è tutto. Sembra che dopo aver picconato la vetrata del locale, anche il proprietario del bar sia intervenuto, tanto che dopo è dovuto ricorrere alle medicazioni del caso per le lesioni riportate in seguito a una colluttazione.

Aldo Serena: «L’ho fatto per il titolare del bar. So le fatiche che fanno questi piccoli imprenditori». Il plauso della Meloni

«L’ho fatto per il titolare del bar. Conosco le fatiche che fanno questi piccoli imprenditori, ciò che hanno passato con la pandemia. Non volevo che quel posto subisse troppi danni. E l’ho fatto perché da piccoli a noi hanno insegnato la partecipazione, l’aiuto reciproco», ha spiegato l’ex centravanti della Nazionale al Corriere.it. Un gesto, e la sua motivazione, che ha raccolto il plauso anche di Giorgia Meloni, che sulla sua pagina Facebook ha commentato: «Complimenti ad Aldo Serena per il suo coraggio e senso di responsabilità. L’ex calciatore ha notato un uomo che stava distruggendo la vetrina di un bar a Montebelluna ed è prontamente intervenuto. Con grande sangue freddo è riuscito a rallentare l’ira di questa persona, evitando che si accanisse ulteriormente contro il bar. E consentendo così alle forze dell’ordine di giungere sul luogo ed arrestarlo».

Il marocchino arrestato con l’accusa di rapina impropria e aggressione

Sì perché, naturalmente, l’allarme che alcuni cittadini hanno fatto scattare ha fatto il resto. Dopo le segnalazioni, infatti, sono arrivati  i carabinieri, che hanno arrestato il 25enne con l’accusa di rapina impropria e aggressione. Laddove “aggressione” e “impropria” sembrano davvero essere le parole chiave di questa deprecabile vicenda

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA