Processo Johnny Depp-Hamber Heard: è il giorno di Kate Moss che fa luce sull’abisso di accuse e bugie

25 Mag 2022 20:47 - di Lara Rastellino
Johnny Depp

È il processo del momento. L’argomento più discusso. Il dibattimento in corso in Virginia che vede confrontarsi a suon di testimonianze al vetriolo e colpi di scena, Johnny Depp e l’ex moglie Hamber Heard, oggi è stato il giorno di Kate Moss. E della testimonianza dell’attore, regista, musicista e produttore cinematografico statunitense, che nell’era del Metoo la sua ex coniuge ha trascinato in tribunale nel Regno Unito con l’accusa di abusi domestici. La Heard, che ha al suo attivo la sentenza inglese che le ha dato ragione – e che le è fruttata decine di milioni di dollari di risarcimento da parte dell’ex marito – non sembra riscuotere lo stesso successo legale nel processo per diffamazione in cui l’ha coinvolta – in risposta alle sue accuse – il marito. Una delle stelle di Hollywood più amate internazionalmente, oggi offuscata dalle pesanti recriminazioni che gli ha mosso contro la giovane ex moglie.

Processo Johnny Depp-Hamber Heard: oggi è stato il giorno di Kate Moss

Finito nel tritacarne mediatico, Johnny Depp è uscito davvero malconcio dalla bufera processuale che lo ha travolto. Come lui stesso ha avuto modo di dire nel corso di una delle sue testimonianze americane, con quest’ultimo scandalo «ha perso niente di meno di tutto». La Disney ha bloccato la lavorazione dell’ultimo capitolo della celebre saga dei Pirati dei Caraibi, in cui Depp ha sempre interpretato il protagonista, il capitano Jack Sparrow, diventando uno dei personaggi più amati dal grande pubblico. I suoi figli sono stati drammaticamente coinvolti. La sua immagine e la sua carriera hanno subito duri contraccolpi. Questo processo, però, può riabilitarlo: a detta dei bookmakers americani, del resto, il divo ha grandi chances di vincerlo.

Depp-Heard: un processo da 100 milioni di dollari che apre a un abisso di accuse e polemiche

Nel caso, una grande mano gliela avrebbe data proprio la sua storica ex, la bellissima Kate Moss, chiamata a testimoniare oggi dopo che la stessa Heard l’ha citata e tirata in ballo almeno due volte durante le sue deposizioni. Ebbene, la mitica e intramontabile modella inglese, ha sgomberato il campo dagli equivoci e dai dubbi (e non era facile in un processo come quello in corso in Virginia, che ha spalancato le porte su un abisso di degrado e esasperazione. Vizi privati e pubbliche virtù… Ma tant’è: Kate è apparsa in video. E con la solita eleganza che la contraddistingue, ha asserito con fermezza: «Johnny non mi ha mai spinto. Preso a calci o buttato giù dalle scale», ha chiarito una volta per tutte la Moss, respingendo al mittente le “citazioni” insidiose della Heard. E assegnando il punto dell’udienza odierna a Johnny Depp, in questo processo per diffamazione da 100 milioni di dollari.

 

La deposizione di Kate Moss assegna il punto alla difesa di Johnny Depp

Era stata Amber Heard a tirare in ballo Kate Moss. L’attrice di Aquaman, nel corso della sua testimonianza del 5 maggio scorso, aveva raccontato di un diverbio avuto con Depp nel marzo 2015 in cui ha preso a pugni in faccia l’attore per paura che questi spingesse sua sorella Whitney giù da una scala. In quel momento Heard avrebbe pensato a Kate Moss, perché aveva sentito dire che quando Depp e la Moss stavano insieme (i due hanno avuto una relazione negli anni Novanta, tra il 1994 e il 1998) l’attore avrebbe spinto la modella giù dalle scale. Niente di più falso: e la top model inglese – apparsa in diretta video dal Gloucestershire per la sua deposizione – lo ha ribadito a chiare lettere. Due per l’esattezza: No.

La deposizione della top model smentisce le accuse di violenze mosse dalla Heard contro Depp

Spiegando: «Stavamo uscendo dalla stanza e Johnny era uscito prima di me – ha raccontato la super modella –. C’era stato un temporale e sono scivolata giù per le scale. Mi feci male alla schiena. Ho urlato perché non sapevo cosa fosse successo. E mi faceva male». Poi, ha aggiunto che Depp è tornato di corsa indietro per aiutarla. «Mi ha portato nella mia stanza e mi ha fatto vedere da un medico». Così, quando il portentoso team di legali di Johnny Depp le ha chiesto chiaramente se lui l’avesse mai spinta giù dalle scale, ha risposto: «No. Non mi ha mai spinto. Preso a calci. O buttato giù dalle scale». Hamber Heard incassa a fatica il colpo, ostentando sguardi insofferenti e occhi bassi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA