Harry e Meghan sul balcone con Elisabetta: l’indiscrezione infiamma il giubileo della Regina

28 Mag 2022 18:45 - di Luciana Delli Colli
harry meghan giubileo

Potrebbero esserci anche Harry e Meghan sul balcone del Giubileo, al fianco di Elisabetta. Non nel giorno della grande parata militare per il compleanno convenzionale dei sovrani, che cade il 2 giugno, quando solo i reali in servizio saranno ammessi dietro la balaustra di Buckingham Palace, ma forse in quello della processione del 5 giugno, che chiuderà le celebrazioni.

Le indiscrezioni del “portavoce ufficioso” dei Sussex

A lasciare intendere che, nonostante i rapporti tutt’altro che idilliaci degli ultimi tempi, tra il Palazzo e i Sussex potrebbe arrivare un momento di distensione è stato Omid Scobie, autore di Finding Freedom, il libro sulla Megxit, che, come spiega il Corriere della Sera, gli è valso il titolo di “portavoce ufficioso” dei duchi scappati oltreoceano.

L’ipotesi di Harry e Meghan sul balcone con Elisabetta

«C’è la possibilità di una sorpresa alla fine del Giubileo, alla processione pubblica del 5 giugno. Si dice che la regina la guarderà su uno schermo a Buckingham Palace e poi uscirà sul balcone solo alla fine, e ci sono voci secondo cui Harry e Meghan saranno lì con lei, nonostante non siano potuti apparire il primo giorno. Ci sono state indicazioni dal Palazzo in questo senso», ha detto Scobie incontrando un gruppo di corrispondenti stranieri a Londra, dove è arrivato in vista delle “nozze di Platino” tra Elisabetta e la Corona.

Ma Harry «sente che l’America adesso è la sua casa»

Scobie, inoltre, parlando della messa di ringraziamento a St. Paul’s, dove Harry e Meghan certamente saranno presenti, ha detto che «non sarei sorpreso se vedessimo per la prima volta foto della regina con Archie e Lilibeth, i figli dei Sussex. Ci sono state anche voci di un battesimo di Lilibeth per l’occasione, ma a quanto ne so non avverrà durante i giorni del Giubileo». Niente da fare, invece, per chi spera un un finale da “figliol prodigo”: «Harry sente che l’America adesso è la sua casa e questo ha molto a che fare con la sua esperienza di famiglia, che in Gran Bretagna è stata rovinata dai problemi con i media e con l’istituzione».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA