È morto Fred Ward: è stato protagonista dei film cult “Tremors” e “Il mio nome è Remo Williams”

venerdì 13 Maggio 19:16 - di Vittorio Giovenale
Fred Ward

Fred Ward, morto a 79 anni nella sua residenza in California, era uno dei duri più apprezzati del cinema d’azione anni ’80. I suoi film erano di casa su Italia Uno, in particolare per i film con i “lombriconi” di Tremors: due pellicole che annoverano nel cast anche un giovane Kevin Bacon, divenuti autentici cult.

Il personaggio classico interpretato da Fred Ward (che prima di entrare nel mondo del cinema faceva il taglialegna in Alaska) era il duro che non deve chiedere mai. Un uomo d’azione senza peli sulla lingua, ma con il cazzotto pronto per il rivale di turno. Per i produttori di B movies rappresentava un’alternativa ai vari Stallone e Schwarzenegger. Del resto, era stato un film con un budget ridotto, ma dal successo inatteso, “Il mio nome è Remo Williams” a dargli la fama mondiale. In quel caso, Ward si trasformava da maldestro poliziotto ad agente super segreto in grado di salvare il mondo grazie a un prodigioso maestro d’arti marziali.

Nato a San Diego, in California il 30 dicembre 1942, da una famiglia con origini scozzesi, irlandesi e cherokee, Ward ha portato nel suo lavoro una forza autentica e un modo burbero. E’ stato attivista sindacale e compagno di lavoro di Meryl Streep in Silkwood (1983) di Mike Nichols e si è fatto apprezzare per i ruoli nei film “I protagonisti” (1992) di Robert Altman (1992), “Cuore di tuono” (1992) di Michael Apted (1992), “America oggi” (1993) di Altman.

Fred Ward da taglialegna in Alaska al cinema

Prima di diventare attore, Ward è stato per tre anni nell’esercito, ha fatto boxe a livello professionistico e ha lavorato come boscaiolo in Alaska. Dopo aver frequentato la New York’s Herbert Berghof Studio diventa un attore e partecipa ad alcuni film di Roberto Rossellini durante un periodo di studio a Roma. Rientrato negli Usa si dedica a tempo pieno al cinema: tra i primi film “Fuga da Alcatraz” (1979) e “I guerrieri della palude silenziosa” (1981). Dopo “Il mio nome è Remo Williams” (1985). Appare in “Tremors” (1990) nel celebre ruolo di Earl Bassett in coppia con Kevin Bacon (e anche nel seguito “Tremors 2: Aftershocks” del 1996).

Aveva lavorato anche con Roberto Rossellini

Interprete di una settantina di film, Ward ha recitato in ruoli sia drammatici che in film d’azione, oltre a partecipare come guest star in alcune sitcom, come “Grey’s Anatomy”. Tra gli altri suoi film “Road Trip, regia”, “Le avventure di Joe Dirt”, “Abandon – Misteriosi omicidi”, “Via dall’incubo”, “Blindato”, “30 Minutes or Less”.

L’annuncio della scomparsa è stato dato dal suo agente Ron Hoffman, precisando che per volontà della famiglia, che vive in California, non sono stati resi noti né la causa né il luogo del decesso. Un degno epilogo con tanto di aura di mistero, degno di uno dei suoi film d’azione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *